LaRedoute

Fiere, ecco i globe trotter del volante In arrivo a Parma centinaia di camper

Si sono già sistemati i primi appassionati di caravan a Baganzola, dove per dieci giorni si terrà il Salone del camper. Attesi 120mila visitatori, 9mila automezzi. Dopo anni di raduni a Rimini riecco in Emilia l'american dream della vacanza
di MARCO SEVERO

La tribù bianca è arrivata a Baganzola. Ha tirato il freno, stirato i muscoli e messo su il caffè: "Vieni che si fa un bicchierino" dicono Vincenzo e Mauro da Grosseto. Risata di gruppo e "si finisce tutti sul giornale". Fiere di Parma, metà pomeriggio, vigilia del Salone del camper. Decine di caravan sono in coda per entrare, nelle piazzole davanti e a lato del Palacassa. Da sabato 11 fino al 19 settembre è qui la festa del camper. In 120mila sono attesi i visitatori, in 9mila quelli a bordo di caravan. Trecento le postazioni attrezzate con impianti elettrici. I primi globe trotter del volante sono già in infradito, hanno aperto sdraio e spalmato creme abbronzanti. Sembra di stare in riviera e invece la pianura padana è lo scenario che passa il Salone. L'asfalto non è mica sabbia fine. "Perché qui e non su una bella spiaggia? Ah ma noi siamo abituati a tutto sa - ribattono stupiti Rina e Antonio da Verona - una volta ci siamo accampati davanti a un cimitero".

Per dieci giorni saranno esposte a Parma le novità sulla casa a quattro ruote. E' il ritorno in Emilia dei camperisti dopo anni di fiere a Rimini. I custodi dell'american dream della vacanza proprio a Parma iniziarono infatti, tempo addietro, le loro esposizioni. A Baganzola, per dieci giorni, ci sarà da sgranare gli occhi per quelli che inscatolano la vita e via. "Sì ma noi non comperiamo nulla, sa" sorridono quasi tutti qui. "Torniamo dal mare, andiamo a casa ad Alessandria e così abbiam pensato di fare un salto" dicono Paolo e Silvana su un Ducato Multijet 130 cavalli. Tornano tutti dal mare. Neppure uno che sia venuto apposta per la fiera. Nicchiano, tirano in ballo la crisi: "E chi se lo può permettere un camper nuovo?". Eppure sono pochi i catorci. Belli e fiammanti ecco i Ducati-McLouis 2200 di cilindrata, i Ford Transit 160 cavalli, i Mercedes equipaggiati Benimar o Rimor. Nuovi nuovissimi. Solo qua e là, rari, se ne stanno vecchi Ducato Turbo D 'Nabilià del 1990, buoni ormai per i raduni vintage e che fanno tanto furgoncino del fornaio.

"E comunque era meglio Rimini" polemizzano subito due famiglie in ciabatte, Settimana enigmistica e romanzo sulla sdraio . "Qui non ci sono abbastanza scarichi per i liquami, la navetta per la città non è ancora attiva e le luci non ci sono per tutti". Qualcuno ha provato a prenotare, ma invano: "Mio marito è invalido - spiega una donna al finestrino - al telefono ci hanno assicurato che non ci sarebbe stato bisgono di prenotazione e invece eccoci qua, siamo appena arrivati e ci hanno detto che per noi non c'è posto tra le piazzole con impianto elettrico". Eppure siamo solo all'inizio, neanche un terzo dei 9000 camper attesi è arrivato. Per ora funziona bene invece il collaudato meccanismo della socializzazione della tribù bianca. Si scende, si parla come fra amici. Gli accenti d'Italia si sono dati appuntamento qui, in queste piazzole alla periferia di Parma per ricostruire tra un camper e l'altro la geografia dei dialetti patrii. Da Roma a Verona a Bari a Milano il federalismo dal camper non è ancora stato inventato.
repubblica.it

Nuovo marchio toscano Debutta al salone la Pla

Il panorama dei costruttori italiani si arricchisce di un nuovo brand, lanciato in anteprima alla kermesse di Parma

Otto modelli, mansardati e semintegrali, da 5,99 a 7,42 metri, da quattro a sei+1 posti letto: debutta così la nuova marca di Camper made in Toscana, la Pla. "La nostra gamma - spiegano alla Pla - punta ad offrire una linea particolarmente aerodinamica ed innovativa, tutta entro il peso massimo dei 35 quintali. E con prezzi al pubblico compresi fra i 48.000 ed i 53.000 euro".

Questa insomma la sfida della Pla che al Salone di Parma entrerà nel vivo della competizione del settore dei camper. Una sfida lanciata da uno dei più noti imprenditori europei del caravanning, Pier Luigi Alinari, con stabilimento a Colle val d' Elsa (Siena) da 12 mila metri quadrati di cui 3,5 mila coperti dove sono stati creati 40 nuovi posti di lavoro.

Tornando alla gamma, sono previsti già otto modelli, quattro semintegrali o profilati (Serie S) e quattro con la innovativa mansarda (Serie M), tutti su meccaniche Fiat Ducato 35 L con carreggiata allargata e kit comfort di serie, disponibili con motori da 130 (2300 cc.) e 157 cavalli , opzionale, (3000 cc.) secondo gli allestimenti. Le lunghezze variano da mt. 5,99 a mt. 7,42, i posti letto da 4 a 6+1 con varie disposizioni giorno-notte; i pesi massimi omologati sono tutti entro i 35 quintali a pieno carico in modo da essere guidati con la patente B.

"Il design dell'abitacolo - spiegano al centro stile Pla - è particolarmente aerodinamico, considerando le superfici e la massa dei camper, e funzionale (la linea del tetto
impedisce , fra l'altro, l'accumulo di acqua durante le soste e contiene i consumi alle velocità sostenute) - firmato dall'architetto Alessio Ravaioli, uno dei progettisti di maggiore esperienza . I profilati hanno così un'altezza massima pari a 2,72; per i mansardati si arriva a mt. 3,03; per tutti la larghezza, esclusi gli specchi retrovisori, è di mt. 2,32. Specifica attenzione anche ai colori con l'esterno caratterizzato da alcune dinamiche 'pennellatè che alleggeriscono il colpo d' occhio e rendono il camper meno ''invasivo'' anche nell'ambiente che lo ospiterà, specie in sosta. L'interno è ispirato alla creazione di un'atmosfera accogliente e riposante, con materiali di qualità anche dal punto di vista del tatto, come il legno, gli inserti in cuoio, l'alluminio, l ' ecopelle sia nel rivestimento del tetto che nella tappezzeria , ma sempre con la razionalità d' uso per un veicolo ricreazionale".


Dal punto di vista tecnico c'è da segnalare un impianto elettrico modulare con funzioni radiocomandate: il sistemapermette di illuminare l'abitacolo del camper anche da lontano: ciò soprattutto ai fini della sicurezza e praticità nelle ore notturne, in condizioni atmosferiche avverse, in caso di sosta in aree senza servizi o disagiate come capita durante i viaggi; questo impianto consente la gestione delle luci interne da punti diversi, molto utile specie quando si hanno bambini).

Il sistema permette poi di individuare all'istante la sezione dove si è verificato un guasto. Le fonti di illuminazione sono tutte con led, anche per abbassare i consumi.

Non solo: i camper Pla, sia i profilati che i mansardati, hanno uno specifico isolamento termico (con un doppio termoformato con intercapedine isolante) per il settore frontale (mansarda e cupolino) per assicurare il maggior confort notturno.
La qualità dei nuovi mezzi è presente anche dove non arriva l'occhio: così i materiali con i quali sono stati realizzati i portelloni del garage e dei gavoni sono privi di materiali organici in modo da evitare la formazione di muffe.



(08 settembre 2010 - repubblica.it)

Fiat Professional al Salone del Camper di Parma

Tutti gli amanti del turismo in camper hanno dall’11 al 19 settembre un importante appuntamento, organizzato da APC-Associazione Produttori Caravan e Camper e da Fiere di Parma. Sono più di 200 gli espositori che prenderanno parte al Salone del Camper, mentre i visitatori attesi sono oltre 120.000. Fiat Professional sarà tra i protagonisti della nuova edizione della manifestazione grazie ai suoi veicoli da trasformazione per il tempo libero. Fiat Ducato, in particolare, è lo chassis più diffuso dato che in Europa equipaggia due camping car su tre.

allaguida.it





Parma - Salone del Camper

Dal 11/09/2010 al 19/09/2010

Fiera, dall'11 al 19 settembre www.ilsalonedelcamper.it

Nasce il nuovo appuntamento dedicato agli appassionati del camper style, organizzato da Fiere di Parma per rafforzare l’immagine internazionale del settore e per creare un nuovo punto di riferimento per i turisti itineranti e per i viaggiatori che amano lo stile di vita ‘en plein air’. A rendere innovativo ‘Il salone del camper’ — che si terrà da sabato 11 a domenica 19 —, il layout espositivo messo a punto con l’obiettivo di accogliere espositori e visitatori con soluzioni e percorsi funzionali. Un’estesa area fieristica di 100.000 metri quadrati è pronta quindi a ospitare camper, caravan, tende, accessori dei più significativi marchi italiani ed europei, oltre ad equipaggiamenti e servizi ad hoc per chi viaggia ‘on the road’. La rassegna sarà aperta al pubblico dalle 9,30 alle 18. Il Belpaese è una meta sempre più apprezzata dagli stranieri che programmano una vacanza all’aria aperta: nel 2009 circa 2,6 milioni di turisti — tedeschi e olandesi in testa — hanno varcato le nostre frontiere con camper, roulotte e tende, facendo registrare un incremento del 3,6% rispetto ai flussi dell’anno precedente. Un dato in netta controtendenza rispetto a quello del turismo incoming totale (appena +0,9% rispetto al 2008).