LaRedoute

Travelexpo In 2012: convegni ed open forum per rilanciare il turismo in Sicilia

PALERMO - Un workshop B2B che punta al confronto tra tour operator nazionali, agenti di viaggio siciliani e operatori turistici. Un convegno internazionale con i vertici dello Skal International per festeggiare i 60 anni dello Skal Club Palermo. Un premio speciale messo in palio dal Cnr di Napoli per l’idea migliore tra le nove selezionate nell’ambito de «La Vetrina dei Progetti». E infine, un focus su distretti turistici e uno sul ruolo del trade. Si preannuncia articolato il programma della terza edizione di TravelexpoIn, il Salone dell'offerta turistica di eccellenza, in programma dal 27 al 29 gennaio al San Paolo Palace a Palermo, promosso dalla Logos, con la Provincia Regionale di Palermo e l’Assessorato al Turismo della Regione siciliana. Una edizione che, per esorcizzare la crisi, punta a promuovere nuove iniziative utili per favorire l'incontro tra domanda ed offerta in un momento in cui il mercato, nonostante tutto, dimostra interesse e bisogno di essere sollecitato. In particolare, per favorire la commercializzazione e il posizionamento della Sicilia sul mercato nazionale, al workshop prenderanno parte anche 24 buyer, selezionati tra aziende interessate ai diversi segmenti che la Sicilia turistica può offrire.
CONVEGNO - A fare da prologo a questa terza edizione il convegno «Oltre il turismo la civiltà del viaggio come mezzo di dialogo interculturale per esploratori, viaggiatori e turisti di oggi e domani», in programma venerdì 27 gennaio alle 9.30 a Palazzo Steri. Su questo tema, infatti, lo Skal International Palermo celebrerà i 60 anni dalla sua fondazione con un incontro a cui parteciperanno Karine Coulanges, vicepresidente Skal International; Giuseppe Rubaudo, presidente Skal Club Italia, e tutto il Consiglio Nazionale costituito dai presidenti del club Italiani. Tra gli interventi tecnici sono previsti quelli di Magda Antonioli Corigliano, direttore MET (Master in Economia del Turismo) dell’Università Bocconi; di Girolamo Cusimano, direttore del Dipartimento Beni Culturali dell’Università di Palermo; e di Marco Salerno, direttore generale del Dipartimento dell’Assessorato Regionale al Turismo. Sono inoltre previsti i saluti di Roberto Lagalla, Rettore dell’Università degli Studi di Palermo; Giovanni Avanti, presidente della Provincia; e Giuseppe Cassarà, vicepresidente nazionale Confturismo.
IL PREMIO - La novità di quest'anno è il premio speciale assegnato da un gruppo di ricercatori del Cnr di Napoli in memoria della collega Clara Petrillo, prematuramente scomparsa nel 2010. L’attività convegnistica sarà invece concentrata nella giornata di sabato 28 gennaio. In mattinata, con inizio alle 9.30, è previsto il seminario dal titolo "Presente e futuro dei Distretti turistici", lo strumento voluto dall’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana che proprio in questi giorni si avviano a muovere i primi passi, mentre nel pomeriggio, dalle 15.30, si svolgerà il seminario sul tema "Operatori turistici: in viaggio verso il futuro", per avviare una nuova stagione di dialogo tra le varie componenti della filiera turistica siciliana, in primis albergatori, tour operator e agenti di viaggio.
Redazione online - corriereselmezzogiorno

segnalaione web a cura di Giuseppe Serrone
turismoculturale@simail.it

Nessun commento: