LaRedoute

il Salone del Camper 2013 / Presentazione del libro "Io faccio così" di Daniel Tarozzi. Viaggio in camper alla scoperta dell’Italia che cambia


Il cambiamento è un richiamo della necessità”.
 Michelangelo Pistoletto

Ci sono tantissime realtà italiane in movimento. Il problema è che sono invisibili. Dobbiamo lavorare per farle vedere”.
Hans Schmieder dell’Accademia dei Colloqui di Dobbiaco (Bressanone)

Nonostante la crisi, i partiti, le tasse…c’è un’Italia che reagisce, che non molla, che va avanti e crede nel futuro. Daniel Tarozzi ha deciso di salire sul camper e andare a scoprirla e a raccontarla.
Sette mesi on the road, senza scadenze o itinerari precisi, inseguendo le esperienze di chi ci prova a cambiare vita e a non rassegnarsi al peggio. La scoperta è che si sta creando una rete diffusa dal Nord al Sud di microeconomie che valorizzano il territorio e le competenze delle persone spesso promuovendo lavori che le statistiche nemmeno rilevano: in città, in campagna, da soli, in gruppo. Sempre all’insegna dell’ecocompatibilità, del risparmio e della qualità della vita. Contadini, inventori, imprenditori, manager, artigiani, neolaureati, artisti: le loro storie non fanno più parte dell’aneddotica ma costituiscono una realtà che va raccontata e fotografata e dimostrano che un altro Pil, più vero e di qualità, è possibile.

Mentre il mondo della politica e dei mass media, in modo sempre più autoreferenziale, continuano a raccontare e a raccontarsi di un Paese decadente, volgare e immobile, lontano da loro, dai riflettori dei mass media, dai reality show e dai talk show, dai quotidiani e dai settimanali di costume, si è andata affermando un’altra Italia. É un’Italia complessa, variegata, multiforme. Un’Italia fatta di singoli, fatta di movimenti, fatta di artigiani, di laureati, di contadini. Un’Italia fatta di giovani e di anziani, di donne e di uomini, di amministrazioni e di gruppi. Di esperienze radicali e di esperienze “integrate”. Di chi cerca di cambiare il mondo e di chi lotta per cambiare se stesso. Di chi ha detto basta al “lavoro” tradizionale, di chi ha detto basta alla politica tradizionale, di chi ha deciso di lasciare la città e di chi ha deciso di entrare in transizione. L’Italia dei ‘downshifter’, dei decrescenti, dei bioregionalisti, dei comuni virtuosi, dei ‘transizionisti’, degli ecovillaggi, degli eco-vicinati, dei co-housing. L’Italia dei comitati per l’acqua pubblica, delle esperienze degli orti urbani, della permacultura, del ritorno alla campagna, del volontariato. L’Italia di chi non insegue la carriera, il denaro, la crescita del pil o dei propri biglietti da visita. Di chi vive con poco e di chi cambia poco per volta. Un’Italia che non aspetta che siano altri a cambiare le cose, ma che – spesso in silenzio – si è messa in moto. Da nord a sud, vive e palpita un’Italia diversa.
E Daniel Tarozzi l'ha incontrata e raccontata in questo libro.

Curriculum Vitae
Daniel Tarozzi, direttore Responsabile de Il Cambiamento, giornalista e documentarista.
Laureato nel 2002 in Scienze della Comunicazione con una tesi sul giornalismo d'inchiesta tra Stampa e Rete. Autore del libretto "OGM in Italia", allegato al dvd "Il mondo secondo Monsanto", e dei libretti della collana Mt0. Autore e regista di diversi documentari, tra cui "Primavere a Sarajevo" (con Andrea Boretti e Francesca Giomo), "Oltre Mumbai" (con Stefano Zoja e Silvia Tagliabue), "I sentieri della Memoria" (con Francesca Giomo), "Haiti l'isola spezzata", "Sambiiga, Altro Fratello", (con Andrea Boretti e Michele Dotti).
Autore televisivo, Operatore e Montatore free lance. Socio fondatore, con Luca Asperius, della casa editrice e società di produzione Ludica. Fondatore, con Francesca Giomo, del giornale web Terranauta (maggio 2004), da lui diretto fino al 30 giugno 2010.

 Parma, 19 settembre 2013

Ufficio Stampa Salone del Camper 2013 c/o extra comunicazione:
Serena Ferretti – 346 4182567
Daniela Pierpaoli – 346 6096602

Nessun commento: