LaRedoute

Taglio del nastro della IV edizione del Salone del Camper 2013



La conferenza di inaugurazione del Salone del Camper 2013 ha dato ufficialmente il via all'evento più atteso dagli addetti ai lavori del settore e dagli appassionati
del turismo en plein air
Taglio del nastro alla fiera nazionale di riferimento, seconda a livello europeo, per il mondo del caravanning e gli appassionati del camper style. La manifestazione, nata dalla collaborazione tra Fiere di Parma e APC-Associazione Produttori Caravan e Camper per la promozione e la diffusione del turismo all'aria aperta, si protrarrà fino a domenica 22 settembre.
Al saluto istituzionale di Franco Boni, Presidente Fiere di Parma, sono seguiti gli interventi di Antonio Cellie, Amministratore Delegato Fiere di Parma, Paolo Bicci, Presidente APC, Alfredo Peri, Assessore regionale Emilia Romagna alla Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti e le conclusioni a cura di Erasmo D’Angelis, Sottosegretario di Stato Ministero Infrastrutture e Trasporti.
Al Sindaco di Firenze Matteo Renzi è stato attribuito il riconoscimento di ‘Testimonial del Camper’. Matteo Renzi, personalità che si è maggiormente distinta per l’uso innovativo del camper, è stato votato da migliaia di appassionati del plein air, tramite il sondaggio on line promosso nei mesi scorsi da APC.
Nel corso della conferenza sono stati presentati i dati dell’industria caravanning, le potenzialità del turismo en plein air e le novità del settore, dai nuovi modelli alla componentistica, dall'accessoristica alle attrezzature per il campeggio.
Il programma del Salone 2013 si è, inoltre, arricchito di numerosi appuntamenti ed eventi per i visitatori della manifestazione: Area Family and Fun, Amici a 4 zampe, Sport in Natura, Area Adventure.
"Volevo anzitutto ribadire - ha dichiarato Franco Boni, Presidente Fiere di Parma -l’importanza della partnership con APC per l’organizzazione de Il Salone del Camper, una manifestazione che negli anni si è consolidata come  l'appuntamento di riferimento in Italia e si sta affermando sempre di più anche nel panorama fieristico europeo. Grande è stato l'interesse delle maggiori aziende nazionali e internazionali riscontrato quest'anno, con oltre 300 presenze confermate. Un ulteriore punto a favore dell'edizione di quest'anno sarà senz'altro l'ampio ventaglio di offerte sia all'interno che all'esterno del Salone perché, oltre ai veicoli ricreazionali esposti, vogliamo che i nostri visitatori siano i veri protagonisti della manifestazione”.
“Il Salone del Camper è considerato - ha affermato Antonio Cellie, Amministratore Delegato di Fiere di Parma - una best practice fieristica a livello europeo in quanto, nonostante il ciclo recessivo, ha incrementato di oltre il 30% in maniera permanente il numero degli espositori e dei visitatori da quando si è trasferita a Parma ed è nata la joint venture tra APC e Fiere di Parma. I tratti distintivi di questa alleanza, infatti, che hanno portato il Salone del Camper a diventare il secondo salone in Europa, sono la capacità di abbassare drasticamente i costi espositivi per le aziende e migliorare dal punto di vista qualitativo e quantitativo il parco visitatori, avvicinando al plein air nuovi target in un meccanismo che ogni anno diventa sempre più entusiasmante per tutti i soggetti coinvolti in questo progetto. Riteniamo di aver dato ancora una volta il nostro contributo per un turismo che, in termini di flusso, cresce a tassi doppi rispetto a tutti gli altri”.

"Siamo particolarmente orgogliosi - ha detto Paolo Bicci, Presidente APC-Associazione Produttori Caravan e Camper - di inaugurare questa IV edizione del Salone del Camper, con sempre più eventi, iniziative e novità. È per noi importante replicare il successo dello scorso anno e ci auguriamo di ospitare un numero ancora maggiore di visitatori. Rimane alto l'interesse nel nostro Paese per il camper style e il viaggio en plein air, nonostante il comparto produttivo risenta della crisi economica e finanziaria che sta investendo l’intera industria europea. A testimonianza la crescita dell'export, che, grazie all’apprezzamento del made in Italy, si attesta all’80% della produzione (Rilevazione al I semestre 2013). I turisti itineranti in Italia continuano a crescere e si potenziano gli investimenti dei Comuni a favore della ricettività en plein air. Per sostenere ulteriormente la diffusione di questa tipologia di turismo, le richieste di APC alle istituzioni di: uniformare le differenti normative regionali, incentivare le Amministrazioni pubbliche e semplificare le procedure per i privati che investono nell’ospitalità en plein air, abolire le limitazioni comunali alla sosta e alla circolazione dei veicoli ricreazionali, introdurre agevolazioni fiscali per le famiglie con disabili che utilizzano il camper, estendere la patente B agli autocaravan con massa superiore ai 3.500 kg e prevedere infine aiuti per la rottamazione degli autocaravan”.
“Per il turismo all’aria aperta - ha dichiarato Alfredo Peri, Assessore regionale Emilia Romagna alla Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti - la Regione Emilia Romagna sta facendo molto. Stiamo, infatti, lavorando ad un progetto di legge per potenziare l’attrattività turistica del nostro territorio. Siamo convinti che il camperismo sia una delle tante strade da percorrere per il raggiungimento di questo importante obiettivo. Un particolare grazie a Fiere di Parma perché, attraverso questa manifestazione, valorizza il nostro territorio e permette ai visitatori di conoscerne le peculiarità”.
"Se c'è una modalità di turismo on the road ed en plein air da sostenere e incentivare - ha concluso Erasmo D’Angelis, Sottosegretario di Stato Ministero Infrastrutture e Trasporti - è quella rappresentata da 1 milione di camperisti italiani. Non solo perché l'Italia è tra le mete più ambite e per il gettito di 2.7 miliardi l'anno, ma anche perché va tutelata e rafforzata una industria made in Italy innovativa che attrae sempre di più l'estero.  Il Governo, e in particolare il Ministero Infrastrutture e Trasporti, si impegna per le richieste avanzate dal settore, dall'ampliamento della patente B agli autocaravan fino a 4.250 kg all'abolizione dei divieti di sosta e di circolazione nei Comuni, alla luce delle modifiche al Codice della Strada, con agevolazioni fiscali per le famiglie con disabili, aiuti per la rottamazione delle autocaravan e semplificazioni delle norme regionali sul turismo. L'investimento per il settore del camper si traduce in investimento sull'Italia da scoprire e da valorizzare".
Parma, 14 settembre 2013

Ufficio Stampa Salone del Camper 2013 c/o extra comunicazione:
Serena Ferretti – 346 4182567
Daniela Pierpaoli – 346 6096602
ufficiostampa@extracomunicazione.it

Parma diventa capitale del mondo dei camper

Fiere di Parma e APC-Associazione Produttori Caravan e Camper daranno il via sabato 14 settembre alla quarta edizione del Salone del Camper, che si concluderà il 22 settembre, tra molte novità e spazi dedicati a tutta la famiglia
di Gianluigi Guiotto
Il Salone del Camper di Parma è la fiera di riferimento nazionale per il mondo del caravanning e gli appassionati del camper style: l'edizione 2012 ha visto quasi 120mila visitatori, 298 espositori con circa 600 veicoli esposti. Anche quest'anno nei sei padiglioni e nell'area esterna saranno esposti i veicoli ricreazionali delle maggiori aziende nazionali e internazionali del settore, con un ampio spazio dedicato ad accessori e componenti, oltre a tante aree tematiche. Il biglietto d'ingresso nel weekend costa 10 euro (8 il ridotto), mentre nei giorni feriali ha un prezzo di 7 (3,50 il ridotto). Molto interessante per chi non possiede un camper o un caravan (nel 2012 il 48% dei visitatori) il Rental Pack, cioè la possibilità di acquistare un coupon a 99 euro per noleggiare un veicolo durante il weekend (circa 250 euro il prezzo medio del noleggio): lo scorso anno sono stati venduti oltre 4mila voucher.

LE NOVITA' DI FIAT PROFESSIONAL.
Tra le maggiori novità che debuttano al Salone del Camper 2013 si segnala il nuovo chassis "Special passo XXL 4300 mm" che, grazie al passo ancora più lungo, permette di avere maggiore stabilità anche per i camper molto grandi. Disponibile per la gamma Ducato e Ducato Maxi, sia in versione cabinato sia scudato, il nuovo chassis porta a 5 i passi offerti confermando l'unicità del modello che vanta un ventaglio molto ampio di versioni per l'allestimento di veicoli dedicati al tempo libero: basti pensare che tra body, portate, e motori è possibile raggiungere ben 700 versioni specifiche per i motorhome. Non a caso oltre due camper su tre venduti in Europa nascono su base Ducato.

EVENTI PER TUTTI.
Tra le zone in fiera dedicate ai visitatori, ci saranno l'"Area Family and Fun" per i bambini, l'"Area Amici a 4 zampe" per i cani, e "Percorsi e Mete", rivolta alle realtà locali, alla scoperta dei territori e delle loro ricchezze paesaggistiche ed enogastronomiche, che è stato uno degli spazi più visitati nel 2012. Il nuovo spazio "Sport in Natura", all'interno del Padiglione 3, ospiterà iniziative che hanno come comune denominatore lo sport e le attività da svolgere all'aria aperta. Infine, la sezione "Adventure", allestita nella parte nord-ovest del cavedio del Padiglione 2, accoglierà i camper "estremi", in anteprima in Italia. Tra gli eventi in programma, la cerimonia di premiazione dei giovani designer che hanno partecipato al concorso nazionale "Camper e giovani designer" targato APC, e quella delle municipalità che hanno ottenuto il riconoscimento dell'Associazione produttori caravan e camper nell'ambito del bando "I Comuni del turismo all'aria aperta", che aveva l'obiettivo di potenziare la ricettività en plein air nei Comuni italiani (136 progetti presentati). Tra le iniziative serali, alcuni appuntamenti con la comicità, grazie alla partecipazione di Andrea Vasumi da "Zelig Off" e "Comedy Central", e con la musica di alcune band.

PREMI E SONDAGGI.
Sabato 14 settembre si terrà la cerimonia di inaugurazione durante la quale sarà consegnato a Matteo Renzi il riconoscimento come Testimonial del Camper 2013, in seguito alla sua campagna per le primarie del 2012. Venerdì 13, invece, ci sarà la cerimonia di premiazione dei prodotti scelti dalla giuria di esperti composta da Fiere di Parma, APC, concessionari di veicoli ricreazionali, produttori di accessori e giornalisti specializzati e del settore automotive; le categorie in gara sono: veicoli ricreazionali (di cui fanno parte 5 sottocategorie – motorhome, semintegrali, mansardati, van, caravan – a lorovolta divise per tre fasce di prezzo), e Accessori & componenti. La novità del 2013 è il coinvolgimento dei visitatori del Salone del Camper che potranno votare, da sabato 14 a giovedì 19 settembre, il prodotto che, in assoluto, risponde maggiormente alle loro preferenze e ai loro desideri tra tutti i vincitori premiati dalla giuria tecnica nelle categorie-fasce di prezzo.

Salone del Camper 2013 a Parma prezzi e orario

Il Salone del Camper si svolgerà a Parma dal 14 al 22 settembre, una manifestazione dedicata agli amanti del viaggio en plein air.

Sempre di più sono gli italiani che ad una vacanza in hotel preferiscono il viaggio itinerante in camper, un po' per risparmiare ma anche per la comodità di potersi spostare più agevolmente.


Al Salone del Camper parteciperanno molti produttori europei di veicoli, saranno presenti stand disponibili per chi volesse avere maggiore informazioni e orientarsi sul turismo su quattro ruote, il tutto a partire dal 14 settembre fino al 22 settembre.

Il Salone del Camper rimarrà aperto tutti i giorni dalle ore 9e30 alle ore 18, il tutto si svolgerà nel quartiere Fieristico di Parma, Viale delle Esposizioni 393A - 43126 Parma, coordinate GPS: N 44 50.760 E 10 18.190.

I biglietti si posso acquistare alle Casse del Salone, prezzo intero: dal lunedì al venerdì 7 euro per un solo ingresso, 11 euro per due ingressi; sabato e domenica 10 euro per un solo ingresso, 17 euro per due ingressi. Ridotto: acquistabile tramite la biglietteria online del sito, dal lunedì al venerdì 3,50 euro per un solo ingresso, 5,50 euro per due ingressi; sabato e domenica 8 euro un solo ingresso, 14 euro due ingressi.

L'ingresso è gratuito per i ragazzi fino a 14 anni e per i disabili con un accompagnatore ed è concesso l'ingresso anche ai cani, che potranno accedere muniti di guinzaglio e museruola.

fonte: cityrumors.it

Il Salone del Camper Award

Il Salone del Camper Award
La cerimonia di premiazione dei prodotti scelti dalla giuria di esperti composta da Fiere di Parma, APC, concessionari di veicoli ricreazionali, produttori di accessori e giornalisti specializzati e del settore automotive, è in programma venerdì 13 settembre presso la VIP Lounge APC, padiglione 4, alle ore 18.30. Le categorie in gara sono: Veicoli ricreazionali (di cui fanno parte 5 sottocategorie - Motorhome, Semintegrali, Mansardati, VAN, Caravan - a lorovolta divise per tre fasce di prezzo) e Accessori & Componenti.

La novità del 2013 è il coinvolgimento dei visitatori del Salone del Camper che potranno votare, da sabato 14 a giovedì 19 settembre presso appositi spazi in Fiera, il prodotto che, in assoluto, risponde maggiormente alle loro preferenze e ai loro desideri tra tutti i vincitori premiati dalla giuria tecnica nelle categorie/fasce di prezzo.

fonte: comunicato stampa 

l’Ufficio Stampa Salone del Camper 2013 c/o extra comunicazione:
SerenaFerretti – 346 4182567
Daniela Pierpaoli – 346 6096602
ufficiostampa@extracomunicazione.it

Fiere di Parma e APC-Associazione Produttori Caravan e Camper stanno per dare il via alla IV edizione del Salone del Camper 2013

Salone del Camper 2013, che si terrà nel quartiere fieristico parmigiano a partire dalla conferenza inaugurale di sabato 14 settembre alle 11.00. Parma,14-22 settembre 2013 

Ultimi giorni prima dell’avvio del Salone del Camper 2013, che avrà luogo presso Fiere di Parma dal 14 al 22 settembre, fiera di riferimento nazionale per il mondo del caravanning e gli appassionati del camper style e la seconda a livello europeo.

Tantissime le novità per questa quarta edizione della manifestazione. Oltre alla superficie espositiva in cui verranno presentati i veicoli ricreazionali delle maggiori aziende nazionali e internazionali del settore e all’ampio spazio per accessori e componenti, tantissime aree tematiche ed eventi in calendario.

Tra le zone dedicate ai visitatori: l’Area Family and Fun per i piccoli ospiti; l’Area Amici a 4 zampe per i nostri amici più fedeli; Percorsi e Mete, rivolta alle realtà locali, alla scoperta dei territori e delle loro ricchezze paesaggistiche ed enogastronomiche, uno degli spazi più visitati nel 2012; il nuovo spazio ‘Sport in Natura’, all’interno del Padiglione 3, in cui si promuoveranno iniziative che hanno come comune denominatore lo sport e le attività da svolgere all’aria aperta. Infine, la sezione ‘Adventure’, allestita nella parte nord-ovest del cavedio del Padiglione 2, in cui verranno esposti i camper ‘estremi’, in anteprima in Italia.

Numerosi gli eventi nell’agorà, dalla cerimonia di premiazione dei giovani designer che hanno partecipato al Concorso nazionale ‘Camper e Giovani Designer’ targato APC a quella delle Municipalità che hanno ottenuto il riconoscimento dell’Associazione Produttori Caravan e Camper nell’ambito del Bando ‘I Comuni del Turismo all’Aria Aperta’, volto al potenziamento della ricettività en plein air nei comuni italiani, che ha registrato un importante successo con 136 progetti presentati. Tra gli altri, il premio per i giornalisti ‘L’Italia in Camper’, finalizzato alla promozione del turismo itinerante all'aria aperta e alla diffusione della cultura del camper style in Italia, e la presentazione dello strumento unico e innovativo di previsioni meteorologiche nato dalla collaborazione tra VACANZELANDI@ e METEOGIULIACCI, a cui parteciperà il Col. Mario Giuliacci.

Tra le iniziative serali, entusiasmanti appuntamenti con la comicità, grazie alla partecipazione di Andrea Vasumi da Zelig Off e Comedy Central, con la musica delle varie band che allieteranno le serate dei camperisti in visita al Salone e le ottime degustazioni di prodotti tipici locali.

Per tutte le informazioni, è possibile visitare il sito www.salonedelcamper.it

Crescono nel mondo prezzi hotel

Il prezzo medio di una camera d'albergo a livello globale è salito del 2% nei primi sei mesi del 2013 in confronto allo stesso periodo dell'anno precedente, secondo l'ultimo Hotel Price Index di Hotels.com. La crescita, anche se relativamente contenuta, è in linea con la lenta ripresa delle tariffe registrata sin dall'inizio del 2010, e i prezzi medi sono ora vicini ai livelli del 2006, prima che cominciasse la crisi economica.

L'America Latina ha registrato la miglior performance da oltre due anni, con una crescita del 7% dei prezzi degli hotel. Aiutati dal rafforzarsi dell'economia degli USA, il Nord America e i Caraibi hanno registrato performance migliori rispetto alla media globale, con un aumento medio rispettivamente del 3% e del 5%. Nel Pacifico, il calo dell'industria mineraria australiana ha portato ad un crollo nel numero di viaggiatori business in particolare nell'Australia occidentale e ad una debole crescita dei prezzi degli hotel dell'1%. Con l'Eurozona in procinto di uscire dalla recessione, i prezzi degli hotel in Europa e Medio Oriente sono rimasti stabili, con un lieve incremento dell'1%.


David Roche, presidente di Hotels.com, ha commentato: "Non c'è dubbio che i prezzi degli hotel in Europa siano stati duramente colpiti dalla crisi economica a partire dal 2008/2009. Il fatto che l'Eurozona abbia fatto registrare una crescita nei primi sei mesi del 2013 è segno che la crisi economica si sta attenuando, benché non sia ancora completamente finita. Molte delle destinazioni colpite più duramente dalla recessione hanno visto i prezzi rimanere stabili, mentre alcune hanno fatto registrare rialzi incoraggianti".


L'Asia è stata l'unica regione a far registrare un calo dei prezzi del 2% nella prima metà del 2013. Alcune città all'interno di quest'area hanno avuto buoni risultati, ma l'indebolimento dello Yen e della Rupia, insieme al calo del numero di viaggiatori interni in Cina, ha contribuito a questo risultato. I viaggi dalla Cina, invece, non hanno ancora risentito del rallentamento dell'economia del Paese e hanno continuato a crescere. 
 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Meno 4 giorni all’inizio del Salone del Camper 2013

comunicaro stampa


Gli eventi di domenica 15 settembre
in programma presso la Sala Agorà

Domenica 15 settembre l’Agorà ospiterà alle 11.00
‘Meteo e Tempo Libero: un servizio per il turismo e le attività sportive’
con il Col. Mario Giuliacci e alle 14.00 la cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Concorso nazionale ‘Camper e Giovani Designer’

Mancano 4 giorni al taglio del nastro della quarta edizione del Salone del Camper 2013, che si terrà presso Fiere di Parma dal 14 al 22 settembre.

Tra gli eventi in programma nell’Agorà all’interno del Padiglione 4, alle 11.00 la presentazione dello strumento unico e innovativo di previsioni meteorologiche che indica in maniera chiara e semplice se una località è adatta per svolgere una certa attività o sport, oppure occorre fare attenzione per le condizioni meteorologiche non ideali oppure se è sconsigliata perché le previsioni sono negative, nato dalla collaborazione tra VACANZELANDI@ e METEOGIULIACCI. Dopo l’introduzione di Lorenzo Gnaccarini, titolare di VACANZELANDI@, il Col. Mario Giuliacci sarà a disposizione dei visitatori del Salone per rispondere alle loro domande e curiosità.

Alle 14.00, invece, APC-Associazione Produttori Caravan e Camper premierà i vincitori della seconda edizione del Concorso nazionale ‘Camper e Giovani Designer’, rivolto ai giovani dai 18 ai 35 anni, per la progettazione di scocche e sistemi accessori e coordinati per veicoli ricreazionali. Le categorie oggetto del Bando sono: ‘Camper e Animali’, ‘Camper e Bambini’, ‘Camper ed Ergonomia’ e ‘Camper e Sostenibilità’. I 4 progetti vincitori, uno per ogni categoria in gara, saranno premiati da una giuria di esperti del settore, composta dagli Amministratori delegati di 5 aziende italiane protagoniste della camper valley toscana (Arca, Rimor, Giottiline, Laika e Trigano) e da Gianni Brogini, Responsabile Progetti Speciali APC, con borse di studio di 3.000 euro ciascuna e stage di 3 mesi presso aziende associate ad APC. Oltre ai premi in palio, saranno attribuite anche 2 Menzioni Speciali: ‘Premio Luano Niccolai’ e ‘Sergio Pininfarina’, promossa da APC e Pininfarina S.p.A. Alla selezione del progetto vincitore ha preso parte Paolo Pininfarina, attuale Presidente dell’azienda e figlio di Sergio Pininfarina.

Parma, 10 settembre 2013

La lunga estate della Croazia. Mare da sogno nel golfo del Quarnero, tra le isole più grandi dell’Adriatico

(di Ida Bini)


Secondo i dati rilevati dall’Osservatorio dei tour operator, elaborati con l’Ente nazionale del turismo e la Federconsumatori, la Croazia quest’estate ha offerto assieme alla vicina Slovenia i migliori pacchetti turistici rispetto al resto d’Europa e del Mediterraneo. Non c’è da stupirsi: il Paese croato, neo membro dell’Unione Europea, offre un mare incantevole e strutture sempre più di qualità a prezzi davvero vantaggiosi; soprattutto nel mese di settembre, che ancora prevede numerose prenotazioni e arrivi dall’Italia. La regione del Quarnero ha un tratto di mare nell’Adriatico settentrionale simile a un imbuto stretto tra la penisola istriana e una serie di grandi isole – le più famose sono Cres, Krk, Rab e Lošinj - caratterizzate da baie tranquille e lidi scoscesi e con più di 30 spiagge premiate quest’anno con la Bandiera blu. Lungo la costa si trovano incantevoli borghi, ricchi di storia e di testimonianze artistiche, trasformati in accoglienti porti e villaggi marini. I confini naturali di questa magnifica e sorprendente regione croata sono la riviera di Opatija (Abbazia), la cui tradizione, i parchi, le ville lussureggianti e il lungomare di 12 chilometri attirano visitatori durante tutto l’anno, e l’isola di Pag. Si viaggia sulla Jadranska Magistrala, la litoranea che va da Trieste al Montenegro. Sulla riviera di Opatija, a una ventina di chilometri dal principale centro, c’è una cittadina che merita una sosta: è Lovran, delizioso borgo medievale, circondato da boschi di alloro, querce e castagni e comode spiagge dove rilassarsi. Si prosegue verso l’affollata città di Rijeka (Fiume), dove risiedono numerosi cittadini italiani. E’ il primo porto della Croazia, ricco di testimonianze storiche, ed è un attivo centro culturale; nel cuore della città meritano una visita la torre civica, la chiesa di S. Vito e il Korzo, strada pedonale dove è possibile rilassarsi ai tavolini dei suoi tanti caffè. Appena usciti dalla città ci si imbatte nel fiordo di Bakar (Buccari), dove nel 1918 un motoscafo italiano con a bordo il poeta Gabriele D’annunzio forzò la flotta austriaca. Qui tra rovine romane e terrazzamenti di pietre a secco, dove un tempo veniva prodotto un ottimo spumante, si scende nella baia fino all’antico villaggio di pescatori di Bakarac, famoso per l’acqua trasparente grazie a un sistema di sorgenti d’acqua dolce fredda che sgorgano in mare. In fondo al fiordo si scorgono le tante spiagge di Kraljevica, piccola e storica città marittima che ospita il più antico cantiere navale sull’Adriatico. Spiccano dai boschi e su un mare cristallino circondato da spiagge di sabbia e ghiaia i resti di due castelli e di una chiesa medioevale e numerose ville appartenute alla nobiltà croata. La vicina Crikvenica, nel cuore del Quarnero, offre otto chilometri di lungomare con numerosi locali e caffè all’aperto che con le sue spiagge da sogno circondate da pinete richiama un alto numero di visitatori, soprattutto surfisti e canoisti. Poco distante, in un’ampia baia, si trova la bellissima Selce, famosa per la spiaggia di sabbia situata proprio nel centro della città, caratterizzata anche da alcune insenature protette che nascondono un grande numero di spiagge di ghiaia. Lungo la costa si viaggia accanto a litorali deserti e fortezze che vigilano dalla costa boscosa fino alla località di Novi Vinodolski, tranquilla cittadina marinara, e da qui fino a Senj, una delle più belle località del Quarnero con un piccolo porto dove noleggiare barche per navigare lungo la costa e spiagge sabbiose perfette dove praticare sport e rilassarsi al sole. Le vere perle del Quarnero, tuttavia, restano le sue isole: grandi, boscose e selvagge, mete ideali dove trascorrere una vacanza e dove si possono scegliere i lughi migliori in una sfilata d’insenature, baie, spiagge bianche e soffici, scogliere strette da montagne, lingue di terra assolata ed enormi sassi in mezzo al mare. Il mare da queste patri ha dei colori incredibili perché la maggior parte delle spiagge non sono sabbiose ma con scogliere a strapiombo sull’acqua, sempre trasparente e invitante. Krk (Veglia) è l’isola più grande dell’Adriatico: tra villaggi in pietra e macchie mediterranee ha il suo centro principale a sud, nella cittadina di Baška, che sotto il monte Obzova nasconde una baia d’acqua turchese dove si trova la spiaggia più lunga dell’isola - Vela Plaža - con il lungomare pieno di ristorantini tipici di pesce. Di fronte si trova l’isola di Cres, dove è bene fermarsi a Valun, bianco villaggio di pescatori tra gli uliveti e una baia enorme, che ospita la chiesetta di santa Maria, impreziosita da una lastra tombale dell’XI secolo; la collina scende verso spiagge deserte, bellissime, da non perdere. Poco più a sud, oltre il lago di Vrana, cuore dell’isola, si trova la stessa atmosfera a Martinšćica, tranquillo villaggio di pescatori dove si mangia pesce nei ristorantini della piazza principale. Ancora più a sud si trova Osor, da dove un ponte permette di arrivare all’isola di Lošinj (Lussino), caraibica isola adriatica, di fronte alla quale sorge Susak, una enorme duna di sabbia con coste punteggiate di secche. Lošinj è uno spettacolo, paradiso per i diportisti e gli amanti della vela, ricco di anfratti, grotte e scogliere che al tramonto si tingono di rosa, con alcuni porti accessibili. L’isola di Rab (Arbe), raggiungibile in meno di 20 minuti da Jablanca a sud di Senj, offre una cittadina molto animata la sera con locali e ristorantini e lidi per tutti i gusti: di ciottoli e ghiaia, di scogli ma anche di sabbia fine, spesso ai margini di pinete e lambite da acque cristalline. L’isola è frequentata da naturisti e famiglie, giovani e meno giovani che trovano ovunque una spiaggia per le proprie esigenze. La zona di Gonar, a nord dell’isola, ha una baia sabbiosa, ideale per chi ha bambini; ma è sufficiente allontanarsi da qui per scovare spiaggette deserte e tranquille. Sempre a nord c’è la spiaggia di Lopar con sabbia fine e un mare trasparente e caldo. A sud si trova l’isola di Pag, collegata alla terraferma da un lungo ponte, modaiola e molto frequentata dai giovani per i suoi ritmi un po’ frenetici. Caratterizzata da un paesaggio lunare di pietra bianca, punteggiato dalla macchia mediterranea e da ulivi nani, Pag offre locali, beach club, stabilimenti alla moda sempre aperti dove si organizzano feste e concerti. La spiaggia più frequentata è Zrce, accanto a Novalja, dove si balla e si ascolta musica dalle 10 del mattino per tutto l’anno. Irresistibili sono i colori del mare trasparente di Caska, a est di Novalja, dove si allunga un’ansa di sabbia nei pressi della quale sorgeva una città romana, sprofondata nel terremoto del 361 d.C. L’isola di Pag è la porta verso la Dalmazia, altra regione croata ricca di isole sorprendenti e di spiagge da sogno sulla terraferma, a sud del Quarnero. Per maggiori informazioni: http://croatia.hr/it
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Genova a tutta birra. L’Oktoberfest della Lanterna al via il 12 settembre

Oktoberfest Genova

La parola d’ordine “Ozapft is”, inizino le feste, scatterà alle 18.30 del 12 settembre con l’apertura del primo fusto alla presenza delle autorità. E da allora la birra scorrerà a fiumi. Torna nel capoluogo ligure l’Oktoberfest Genova, apripista della celebre festa popolare di Monaco di Baviera nonché unico evento in Italia riconosciuto dalle autorità tedesche. Una grande kermesse, in programma fino al giorno 22 e giunta alla nona edizione, all’insegna di svago, musica e boccali: che vedrà sbarcare sotto la Lanterna 1500 fusti di birra, per un totale di 40mila litri, 3 band tipiche con fisarmoniche, chitarre e fiati, costumi tradizionali, specialità gastronomiche ma soprattutto la famosa convivialità bavarese, capace di aggregare a caso in un brindisi (ein prosit der gemeuetlichkeit) persone sconosciute tra loro. Teatro dell’evento: piazza della Vittoria, cuore del centro storico. Sotto il grande tendone sarà possibile gustare fino a tarda notte (lunedì-venerdì 17.00-2.00/sabato-domenica12.00-2.00 - info 010/542988), gnocchetti spatzle, pollo arrosto o il classico stinco di maiale, seduti ai tavoli sociali, brindando con il mass, tipico boccale da 1 litro di vetro spesso (per conservare la giusta temperatura).
Ma anche assaggiare, in una fusion ligur-bavarese, i finger food ideati da 11 chef italiani. Tra questi, la focaccia ligure alla birra, ideata dallo stellato Ivano Ricchebono. L’Oktoberfest rossoblu è però anche un happening per famiglie: le domeniche del 15 e 22, oltre ai tanti clown, previste infatti attività per bambini presso il Kinder Garten, con mini corsi di chocolate design tenuti da un maestro cioccolatiere. Ma che birra si berrà nella 11 giorni genovese? “Un soltanto, la Märzen, una chiara di media gradazione, anche in versione analcolica e per ciliaci, prodotta dalla birreria Hofbräu dello stato di Baviera. E’ la stessa che viene servita a Monaco durante la festa”, spiega Alessio Balbi, titolare della birreria Hofbrauhaus, ideatore e organizzatore della manifestazione, insieme all’ASCOM (Associazione Commercianti), la Camera di Commercio di Genova e CIV (Centro Integrato di Via). “Noi all’Oktoberfest tedesco, in programma dal 21 al 6 ottobre, in pratica faremo un po’ da aperitivo, cominciando 9 giorni prima. Quanto pubblico ci aspettiamo? L’anno scorso abbiamo avuto 55mila visitatori, provenienti anche da Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia. I numeri più raccolti, rispetto agli 8 milioni di Monaco (dove è ovvio che capiti che qualcuno ecceda) garantiscono di controllare meglio l’evento”.
E difatti nelle edizioni precedenti non si sono mai resi necessari interventi delle forze dell’ordine. Non a caso alla manifestazione, che aderisce alla campagna delle birrerie tedesche per il consumo responsabile, sarà vietatissimo somministrare birra ai minori di 18 anni. Previsti invece taxi collettivi per rientri a casa sicuri e la possibilità di effettuare gratuitamente l’alcol test presso il Punto Accoglienza. A conferma del ruolo di ponte tra Monaco e Genova svolto dall’evento, la nuova formula varata quest’anno del Fuori Tendone, con ben 140 iniziative ed happening (segnalati in un’apposita App) organizzati da 50 negozianti sparsi per la città. Da provare quindi nelle pasticcerie il pandolce abbinato alla Märzen o le crepes alla birra, degustare aperitivi ad hoc in locali animati da dj, perdersi tra le vetrine decorate con le lattine. Ma anche acquistare gadget, anche in lana e tessuto. Ovviamente a forma di boccale e di wurstel (www.oktoberfestgenova.com).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Le otto perle dell’arcipelago maltese. Settembre sulle spiagge più belle di Malta, Gozo e Comino

(di Ida Bini)

Ad appena due ore di volo dall’Italia, l’arcipelago maltese offre in queste settimane di settembre piacevoli vacanze di mare a prezzi davvero convenienti, come dimostrano i dati di Trivago, motore di ricerca alberghiero on line, secondo i quali Malta è una delle località più economiche d’Europa, destinata soprattutto a un target giovane con tariffe che partono da 29 euro. Per la European Consumers Choice, l’organizzazione internazionale che ogni anno stila una classifica delle mete europee da visitare, l’arcipelago maltese è tra le prime dieci migliori destinazioni con spiagge, calette e angoli deserti per chi cerca tranquillità, un mare ventoso per gli sportivi e locali per chi ama divertirsi.

Malta, Gozo e Comino, le tre isole dell’arcipelago maltese, non tradiscono nessuna aspettativa: amate dai produttori di Hollywood e dalle stelle del cinema; scelte dagli appassionati di immersioni per la limpidezza dell’acqua e predilette dagli amanti della storia per le numerose testimonianze archeologiche. Per una perfetta vacanza di sole e mare c’è solo l’imbarazzo della scelta: delle numerose spiagge dell’arcipelago ne abbiamo scelte otto, le più belle, famose e poco conosciute, comunque perfette per ogni esigenza. Sull’estrema punta occidentale di Gozo, a poche miglia nautiche da Malta, la baia di Dwejra è il luogo ideale per praticare snorkeling e fare immersioni: l’acqua è profonda e ricca di grotte, caverne e insenature.

Qui, nel giro di pochi metri, si trovano quattro spettacolari punti d’immersione: Mare interno, laguna collegata al mare aperto da un passaggio nella roccia; Blue Hole, piscina naturale profonda una ventina di metri, considerata dal grande esploratore francese Jacques Cousteau fra le dieci mete di immersioni migliori al mondo; Finestra azzurra, scultura naturale rocciosa ad arco simbolo dell’isola, e Fungus Rock, blocco di roccia calcarea dove una leggenda popolare narra che vi crescesse un fungo raro, noto per le sue virtù medicinali, gelosamente custodito prima dai Cavalieri di Malta e poi dagli Inglesi. Sempre a Gozo, grande e bella è Ramla Bay, lido di sabbia rossa, un tempo rifugio delle tartarughe marine, conosciuta anche come la spiaggia di Calipso perché ospita la grotta dove, secondo la leggenda, la ninfa tenne prigioniero Ulisse.

Oggi è il lido preferito dalle famiglie con bambini per la presenza di sabbia fine e l’acqua bassa a riva. La terza spiaggia più bella di Gozo è Peter’s Pool, piscina naturale vicino al villaggio di Marsaxlokk, nell’omonima baia. Qui, sull’impervia costa meridionale dell’isola dove la vista arriva fino all’Africa e si naviga sui luzzu, le tipiche barche dei pescatori ornate con il caratteristico occhio di Osiride, si trova una spettacolare scogliera, accessibile da una ripida scalinata nella roccia che nasconde una pozza d’acqua cristallina, circondata da scogli piatti da dove tuffarsi o prendere il sole. Alcune rocce portano ancora i segni dei tagli fatti per creare delle vasche per l’evaporazione del sale all’epoca in cui la zona ospitava le saline. La spiaggia più bella di Comino, altro piccolo isolotto dell’arcipelago, è Laguna Blu, splendida piscina naturale dove è stato girato il celebre film che porta il suo nome. E’ un vero paradiso, deserto e selvaggio come tutta l’isola, dove l’acqua è bassa, irresistibile e le spiagge sono bianchissime.

Davanti al South Comino Channel, lo stretto che separa Malta dalle altre due isole, si estende una falce di sabbia fine: è Paradise Bay, spiaggia bellissima che si raggiunge scendendo lungo una scalinata ripida. L’arenile è frequentato soprattutto dai giovani come luogo d’incontro al tramonto e per le tante feste organizzate sulla battigia. Nella stessa baia, poco più in là, su una piccola cala di ciottoli partono a tutta velocità le moto d’acqua per chi vuole divertirsi tra i marosi. Sul versante settentrionale dell’isola di Malta Armier Bay, sempre battuta dai venti, è un lido selvaggio e spettacolare per le onde alte, perfette per chi pratica surf e windsurf. Ma è anche la meta prediletta dai maltesi che organizzano picnic e grigliate in spiaggia nei numerosi chioschi situati proprio sulla sabbia. Accanto c’è il piccolo arenile di Little Armier che, protetto dagli scogli, regala acque più limpide e calme.

Sulla costa occidentale di Malta, a pochi minuti dalla città di Mgarr, Golden Bay è la spiaggia più mondana con alberghi e localini ma con una sabbia dorata morbidissima, frequentata soprattutto da chi ama gli sport a vela e il parasailing. La più grande spiaggia dell’isola principale dell’arcipelago, Ghadira, è anche la più amata dai bambini che qui, nel cuore della grande baia di Mellieha, trovano sabbia fine e dorata, acqua bassa e sempre calda, gelaterie e angoli attrezzati. Più tranquilla, a pochi passi dall’omonima riserva naturale, c’è la piccola cala di Mgiebah, bagnata da un mare turchese e limpido. Per maggiori informazioni: www.visitmalta.com
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Migliaia di appassionati del plein air hanno votato il personaggio che si è distinto a livello nazionale per un uso innovativo del camper

Migliaia di appassionati del plein air hanno votato il personaggio che si è distinto a livello nazionale per un uso innovativo del camper e Matteo Renzi, con il 32% dei voti, si è aggiudicato il primo posto. In seconda posizione Enrico Brignano e, a seguire, rispettivamente Beppe Grillo, Gianna Nannini e Pippo Baudo. 
 
Nel corso della conferenza inaugurale della IV edizione del Salone del Camper 2013, che si terrà il 14 settembre alle ore 11.00 presso Fiere di Parma, Sala Pietro Barilla (ex Sala dei Trecento, in viale delle Esposizioni 393/a), il Presidente APC, Paolo Bicci, e il Presidente di Fiere di Parma, Franco Boni consegneranno al Sindaco di Firenze il riconoscimento di testimonial per la valorizzazione del camper style.
 
La decisione di Matteo Renzi di utilizzare due camper per le primarie, viaggiando sul territorio nazionale con maggiore libertà e facilità, è stata ben accolta dai votanti che hanno avuto modo di apprezzare come l’utilizzo di tale veicolo sia semplice e immediato, senza dover rinunciare ai comfort di casa. È importante inoltre ricordare che, al termine del tour per le primarie, i camper sono stati venduti e il ricavato della vendita è stato devoluto alla Fondazione Tommasino Bacciotti che collabora con il reparto neurologico dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.
 
Il Testimonial del camper – ha dichiarato Francesca Tonini, Direttore Generale APCha registrato un ottimo successo nei voti espressi dal pubblico on line. La comunità dei camperisti e dei turisti all’aria aperta ha mostrato un’attiva partecipazione al sondaggio e un crescente interesse verso il viaggio in camper. Saremo lieti di accogliere Matteo Renzi al Salone del Camper, fiera di riferimento per i camper, le caravan, gli accessori e le mete del turismo en plein air, a Parma, dal 14 al 22 settembre”.
  
Ufficio stampa APC c/o Extra Comunicazione

Crisi: all'aperto non esiste, 500 mln di fatturato per industria camper

(Labitalia) - Nel 2012 l'industria dei camper, che impiega 1.500 dipendenti diretti delle aziende produttrici associate ad Apc, cui si aggiungono 4.000 dipendenti della filiera del plein air, ha prodotto oltre 9.300 autocaravan, generando un fatturato di circa 500 milioni di euro. A quanto apprende Labitalia, è quanto emerge dal 'Rapporto nazionale sul turismo en plein air in camper e in caravan 2013' elaborato da Apc-Associazione produttori caravan e camper, che verrà presentato sabato 7 settembre, a Parma, in occasione dell'apertura del 'Salone del camper 2013'. A testimoniare il buon andamento del settore, la buona tenuta del noleggio e la crescita dell'export, che si attesta al 74,4% della produzione grazie alla qualità del made in Italy. L'anzianità del parco circolante continua ad aumentare: il 61,5% delle autocaravan ha, infatti, più di 10 anni di età, mentre il 28,6% ha addirittura un?età superiore ai 20 anni. A livello europeo, il comparto dei veicoli ricreazionali registra un calo più contenuto (-6% rispetto al 2011), con decrementi che si attestano al -2% per gli autocaravan e al -9,7% per le caravan. A partire dal 2011 si rileva un sensibile incremento della quota di mercato camper sul totale dei veicoli ricreazionali, con il numero di camper immatricolati che raggiunge i volumi delle caravan, a testimonianza di un cambiamento nelle abitudini di viaggio, verso veicoli più compatti e stili di viaggio più dinamici. Il Rapporto Apc, quest'anno, presenta due novità. Sono stati presentati, infatti, i risultati del primo Osservatorio sul turismo in camper e all'aria aperta nelle regioni italiane, un progetto, realizzato in collaborazione con il Centro internazionale di studi sull'economia turistica dell'università Ca' Foscari di Venezia, per monitorare l'attenzione dei territori nei confronti del turismo all'aria aperta. Le regioni con la più alta capacità di attrarre camperisti e turisti en plein air risultano Marche, Sardegna e Veneto, mentre le regioni che si contraddistinguono per la quantità e la qualità delle strutture ricettive en plein air sono Marche, Puglia, Abruzzo, Toscana e Valle D'Aosta. In particolare, le Marche ottengono i risultati migliori in base a tutti gli indicatori dell'indagine: è il territorio che ha investito di più in questa speciale modalità turistica, sia in termini di offerta dedicata ai turisti che di domanda en plein air sul territorio regionale. Altra importante novità di quest'anno è lo studio, realizzato in collaborazione con la società Vivilitalia, sulla sostenibilità economica, territoriale e ambientale delle aree di sosta camper confrontate con altre strutture ricettive. Da questa ricerca emerge come, nonostante la carenza di strutture ricettive en plein air in Italia, investire in aree camper multifunzionali e integrate con il territorio sia oggi una vantaggiosa opportunità per Comuni che operatori privati. Ad esempio, l'investimento medio calcolato per la realizzazione di un'area di sosta con 40 piazzole è di 267 mila euro (con 22.500 euro in media all'anno per la gestione e 77.100 euro di ricavi su base annua). In quest'ultimo caso, i costi sono ammortizzabili in 5 anni e mezzo, a fronte di 9 anni per un bed and breakfast e 23 per un albergo. Un'area di sosta con 40 è poi in grado di generare un giro d'affari sul territorio, in un anno di attività, pari a circa 470 mila euro.

A Parma il Salone del Camper. Torna il voucher per un weekend in camper


FOTO UFFICIO STAMPA
08:00 - Tutto pronto a Parma per il Salone del Camper, che aprirà i battenti sabato prossimo 14 settembre e li chiuderà domenica 22. Alla quarta edizione, l’evento ha saputo guadagnarsi i galloni di principale rassegna in Italia dedicata al turismo en plein air, la seconda in Europa. La vacanza in camper, caravan, roulotte o motorhome che sia è infatti sinonimo di vita sportiva, sana e all’aria aperta.
FOTO UFFICIO STAMPA
Organizzato da Fiere di Parma e dall’Associazione Produttori Caravan e Camper (APC), il salone parmense attrae tutti i produttori europei di veicoli ricreazionali e i principali marchi dell’accessorio e della componentistica legati a questi: nomi legati al campeggio, ai carrelli tenda, alle attrezzature sportive, per chi ama l’attività subacquea e chi la montagna, per chi il cicloturismo e chi il torrentismo. All’interno del salone c’è un’area – Sport in Natura – organizzato con la partnership della UISP, l’Unione Italiana Sport per Tutti. Perché in effetti la vita in camper è uno stile di vita che spiega molto del carattere di chi sceglie questi veicoli per il suo tempo libero.
FOTO UFFICIO STAMPA
Tra gli eventi del ricco programma, si segnala domenica 15 settembre il BikeTrial Guinness Italian Record 2013, con gare spettacolari ed estreme. Ma ci sarà anche tanta ristorazione, concerti e serate che accompagneranno la fine dell’estate emiliana. A grande richiesta torna quest’anno il pacchetto “Rental Pack”, un modo per avvicinare i visitatori al mondo dei camper. Si tratta di un voucher che permette di noleggiare un camper per un weekend nel periodo dal primo ottobre 2013 al 31 marzo 2014, ritirandolo in uno dei concessionari Assocamp che aderiscono all’iniziativa. Il voucher costa 99 euro, ma il valore del noleggio, a prezzi di mercato, supera i 250 euro. Lo scorso anno furono venduti più di 4.000 voucher.
fonte: tgcom24