LaRedoute

Homi 2015, gli stili di vita da Milano a New York

Raffica di novità per il salone che si terrà dal 17 al 20 gennaio prossimi: partnership con FederLegno Arredo con la presenza di aziende del complemento d'arredo. Nei Satelliti tematici nuovi trend e prodotti con tutto il "bello del made in Italy" per vivere la casa. E dopo il successo del debutto a Mosca, dal 16 al 19 maggio Homi sbarcherà negli Stati Uniti 

Homi edizione numero tre, a un anno dal debutto il Salone degli stili di vita si avvicina alla terza edizione, quella del 2015 che si terrà nei padiglioni di Fiera Milano dal 17 al 20 gennaio, nell'anno di Expo, e annuncia un'evoluzione del concept che si basa su due successi: quelli delle edizioni milanesi e quello in Russia, dove Homi ha centrato la "prima" all'estero durante la Moscow Design Week, in sinergia con I Saloni World Wide: 10 mila visitatori registrati che hanno rappresentato un ricaduta importante per la manifestazione di gennaio a Milano alla quale saranno presenti il 30% di buyers in più provenienti dalla Russia.
Novità davvero importanti perché il salone di Fiera Milano sbarcherà anche a New York dal 16 al 19 maggio 2015 in contemporanea con Icff, l'International Contemporary Furniture fair, una delle manifestazioni top per arredo e decorazione casa degli Stati Uniti. L'obbiettivo? Rendere sempre più internazionale il made in Italy e l'eccellenza dello stile di abitare e di vivere italiani. Così Fiera Milano con Homi, e FederlegnoArredo Eventi con i Saloni, continueranno a fare sistema, come è avvenuto a Mosca: negli Stati Uniti e in Italia. A conferma del consolidarsi della partnership, Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano e Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo, hanno presentato assieme Homi 2015. In una location particolare, la Triennale di Milano che farà da scenario a un'importante evento legato alla manifestazione e aperto alla città.
"Il progetto di Homi, nato dalla vocazione di Fiera Milano a anticipare e comprendere i cambiamenti del mercato - ha spiegato Enrico Pazzali - ha messo a disposizione delle aziende del design una nuova dimensione in cui raccontarsi e proposti, trovando negli stili di vita un linguaggio comune per merceologie diverse ma contigue per valore della ricerca, del design e dell'eleganza. La nostra rassegna, con un crescente peso e valore internazionale, si pone fra le più interessanti proposte per l'industria del design e guarda alle opportunità che si apriranno con Expo Milano 2015".
"La nostra ambizione - ha aggiunto Pazzali - è quella di cambiare il modo di vivere la casa e il lifestyle a livello internazionale grazie alla forza del made in Italy: come è avvenuto per la moda, l'arredamento, il food. Ma non potevamo farlo da soli. Per un obbiettivo di così ampio respiro internazionale occorre fare sistema, creare sinergie con i player italiani dell'industria e del commercio. Abbiamo iniziato con Sistema Moda Italia per il tessile casa nella prima edizione di Homi, ora si aggiunge FederlegnoArredo con una partnership che a gennaio porterà nel Salone degli Stili di Vita alcune fra le più importanti aziende del complemento d'arredo, in vista di nuove iniziative: l'esperienza di FederlegnoArredo si unisce alla scommessa di cambiamento nata con Homi".
"Assieme a Fiera Milano - ha detto Roberto Snaidero - vogliamo continuare a dimostrare non solo che sappiamo fare, ma che sappiamo fare bene, lavorando per costruire qualcosa di veramente importante per le imprese italiane e per la loro internazionalizzazione.
Abbiamo lanciato questo sistema fuori dai nostri confini e lo rafforziamo in Italia, forti della nostra esperienza con il Salone Internazionale del Mobile, la più grande e importante manifestazione mobile-arredo-design del mondo che rappresenta al meglio eccellenze e creatività del made in italy e con Made expo - Milano architettura, design edilizia che si terrà dal 18 al 21 marzo, seguito dal Salone del Mobile dal 14 al 21 aprile 2015".
Partnership che coinvolgono anche altre realtà come le associazioni dell'industria meccanica varia e affine rappresentate da Anima che a Homi avrà un focus sul settore tavola e cucina e con Ice, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane. Enrico Pazzali è tornato poi sul tema dell'internazionalizzazione: "Realizzare fiere all'estero non solo aiuta a portare le imprese italiane sui mercati più interessanti, ma fa crescere le presenze dei buyer stranieri alle manifestazioni fieristiche organizzate a Milano come è avvenuto, ad esempio, nel 2011 con the Micam Shanghai, visitata da oltre 6mila persone ha visto poi un boom di buyer cinesi presenti al the Micam Milano".
Sempre in tema di novità, Homi aprirà, durante la settimana di apertura, anche una grande vetrina in città alla Triennale (dal 15 al 22 gennaio) all'interno dello spazio Tim4Expo dove sarà allestita un'area tecnologica nella quale saranno rappresentati prodotti delle aziende che espongono a Homi: la mostra L'oggetto quotidiano diventa icona di stile di vita, metterà in evidenza i nuovi trend e stili di vita valorizzati attraverso la storia e i prodotti delle aziende che hanno raccotato e raccontano idee originali di design in oggetti d'arredo d'uso quotidiano.
Homi spazierà dal benessere quotidiano alla cura della persona, dai complementi di arredo ai gioielli, dai tessuti per la casa agli oggetti da lavoro. Tutto in una fiera che si articola in Satelliti tematici, spazi espositivi integrati a nuove aree dedicate al business, alla convivialità e alla sperimentazione: Living Habits, Home Wellness, Fragrances & Personale Care, Fashion & Jewels, Gifts & Events, Garden & Outdoor, Kid Style, Home Textiles, Hobby & Work, e ancora Homi Sperimenta, dedicata alla ricerca e alla sperimentazione con progetti e proposte di giovani designers e artisti, Homi Special con tante proposte innovative. Spiegate da Cristian Preita, exhibition manager di Homi: "Abbiamo creato un concept unico all'insegna del bello dove è bello anche fare il business e dove i visitatori trovano proposte dallo stile unico e prodotti unici con diverse visioni dell'abitare e le ultime novità in fatto di design e lifestyle".
New entry della rassegna è Culture, spazi che rappresentano strategie e focus specifici che saranno dedicati ai satelliti Kids, Outdoor e Wellness. L'area Creazioni, organizzata in collaborazione con Artex – Centro per l'artigianato artistico e tradizionale della Toscana, è dedicata all'artigianato d'arte e alle imprese che coniugano innovazione e ricerca con il saper fare manuale fra design e tradizione. Creazioni "contiene" anche le aree Homi Creazioni Design e Homi Maker Design Award. Il primo, che ha un focus specifico sulla ricerca, accoglie designer e makers che presentano prodotti e progetti innovativi. Il secondo invece ospita i vincitori del concorso rivolto ai creativi under 35 che si affacciano per la prima volta al mondo nel design e si presentano al grande pubblico.
Torna anche HomiSphere, l’innovativo concept che declina i nuovi stili di vita nelle espressioni dell’enogastronomia, dell’ospitalità e del contract e propone contaminazioni di stile e funzioni: mondo della tavola e trasformazione del cibo con nuove modalità di condivisione e consumo. La Magnifica Forma è invece la mostra laboratorio dedicata al confronto fra il design e patrimonio artistico: designer di fama creeranno cinque spazi abitativi, ciascuno dedicato a un luogo di cinque Regioni per esaltarne identità e unicità. Diretti dall'architetto Anna del Gatto, i designer si misureranno con una stanza da letto ispirata alla Toscana, una stanza da pranzo ispirata al Lazio, un soggiorno ispirato alla Sicilia, uno studio ispirato alla Lombardia e una cucina ispirata alla Campania.
Una mostra sul tema delle SPA sarà invece firmata dall'architetto Simone Micheli: e sarà caratterizzata da una simulazione tridimensionale di un centro benessere sperimentale. Infine l'area Negozio Incontro proporrà intrattenimento, informazione e formazione: dai workshop organizzati con Retail-In, agli show cooking degli chef Maurizio e Andrea che con i prodotti degli espositori realizzeranno piatti d'autore, ispirandosi per le loro ricette alle installazioni artistiche presenti in mostra grazie alla collaborazione con l’associazione culturale Arte da mangiare mangiare Arte. Mentre lo spazio Art, Associazione regalo e tavola, presenterà Enjoy the table, progetto speciale dedicato ai temi della tavola, della cucina, della convivialità.
ilgiornale.it




 

Nessun commento: