LaRedoute

A Reggio Emilia festa del Tricolore: patria e la Costituzione

‘Rifiutare le logiche nazionalistiche non significa non avere a cuore la sorte della nazione, anzi. Tutelare gli interessi del nostro Paese significa costruire ponti, non alzare muri. Significa essere autorevoli e saper influenzare le scelte che vengono fatte a livello europeo e internazionale’. Così la presidente della camera dei deputati Laura Boldrini, ospite d’onore delle celebrazione del 219esimo anniversario del Primo Tricolore. Il discorso che ha tenuto al teatro Valli è stato in gran parte incentrato sulla necessità di una maggiore integrazione politica tra gli Stati europei: ‘Dobbiamo puntare agli Stati Uniti d’Europa, con i parlamenti e i cittadini protagonisti’.
Al Teatro Valli hanno preso la parola anche il governatore della Regione, Stefano Bonaccini, il presidente della Provincia Giammaria Manghi e il sindaco di Reggio. Luca Vecchi ha ricordato lo spirito che animò quei giovani nel 1797, riuniti a Reggio Emilia nel congresso della Repubblica Cispadana per dotarsi di un Governo e scegliere la bandiera nazionale.
Per Reggio il 219esimo compleanno della bandiera è stato come sempre una festa. Cominciata in piazza Prampolini, dove la transenne sono state ridotte al minimo per permettere alle gente di vivere più da vicino i vari momenti: gli onori militari, l’alzabandiera e lo spettacolare atterraggio di quattro paracadutisti dell’Esercito con il vessillo italiano. In sala del Tricolore i protagonsiti sono stati gli studenti, che hanno ricevuto dalla presidente Boldrini copia della Costituzione. ‘Prendetevi cura ogni giorno della Repubblica’ ha detto.
Alle celebrazioni ha preso parte anche l’ex sindaco di Reggio Graziano Delrio, oggi ministro ai Trasporti e alle Infrastrutture.  ‘La festa – ha detto – ci richiama a due concetti importantissimi che sono la patria e la Costituzione’. ‘Sono due valori fondamentali per la nostra comunità: con la bandiera nascono il concetto di patria e di Costituzione’. Quindi, ha concluso, ‘è una bellissima festa per noi ed è un orgoglio essere qui a Reggio Emilia dove nacque la bandiera tricolore con la Repubblica Cispadana’.
fonte: telereggio

Nessun commento: