LaRedoute

Gli appuntamenti imperdibili dell'Estate Romana

Venerdì 1 luglio il Just Music Festival ospiterà l’attesissimo Carl Cox presso il Salone delle Fontane dell'EUR. Dj e producer inglese, Carl Cox ha contribuito in modo fondamentale alla storia della club culture inglese, iniziando la sua vita musicale come dj di musica house a metà degli anni '80 e hardcore ed acid house a inizio degli anni ’90. Il “mago dei tre piatti” ha suonato nei club e nei luoghi più disparati: The Eclipse, Edge, Shelly's, Sterns Nightclub, Heaven, Angels e The Haçienda, così come per i rave Fantazia, Dreamscape e Amnesia, dal Sud Africa ad Israele, dalla Tasmania all'Asia.
 
David Gilmour sbarca a Roma questo fine settimana con il suo attesissimo tour mondiale 'Rattle That Lock'. Il musicista si esibirà per la sua prima volta al Circo Massimo che per l’occasione sarà allestito a teatro, come evento speciale del Postepay Rock In Roma 2016. Le due date romane del 2 e 3 luglio sarà un’occasione straordinaria per ascoltare dal vivo i brani contenuti nel suo quarto album solista da studio, pubblicato lo scorso 18 settembre e arrivato ai vertici delle charts mondiali. Anche in Italia 'Rattle That Lock' ha raggiunto la prima posizione e da allora da ben 40 settimane è presente nella classifica FIMI. Nato il 6 marzo 1946 nel Cambridgeshire David Gilmour entra nella formazione degli storici Pink Floyd nel dicembre 1967. Con i suoi 54 anni di carriera, Gilmour è considerato uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi ancora in attività e continua a entusiasmare il pubblico con la sua chitarra e il suo modo di cantare.
 
Dopo il successo di Firenze, Milano e Bologna, Bombino, il bluesman tuareg più amato dal pubblico e dalla critica italiana, sarà in concerto a Villa Ada domenica 3 luglio, nell’ambito della nuova edizione di “Roma incontra in mondo 2016”. Un appuntamento che vedrà la stella del desert blues presentare in una cornice pittoresca, il suo terzo album “Azel” uscito il 1° aprile 2016. Nel corso del concerto  Bombino canterà la sua nostalgia del deserto e la preoccupazione per un’identità minacciata che, tuttavia, per non estinguersi, deve comunque fare i conti con il mondo contemporaneo. 
 
Alessandro Baricco presenta Palamede, la storia dal 4 al 9 luglio allo Stadio di Domiziano al Palatino per l’anteprima estiva del Romaeuropa Festival 2016, con Valeria Solarino e lo stesso Baricco nelle vesti di narratore. È il secondo appuntamento del progetto Patrimonio storico e creazione contemporanea, realizzato assieme alla Soprintendenza per l’area archeologica centrale di Roma e inaugurato con la mostra Par tibi, Roma, nihil, aperta al pubblico negli spazi del Palatino fino al 18 settembre 2016. In Palamede, passato e presente, classicità e contemporaneo incorniciano molti conflitti: la lotta per il potere, lo scontro tra achei e troiani, tra Odisseo e Palamede, certo, ma soprattutto tra cultura orale e scritta.
turismo.it

Nessun commento: