LaRedoute

Pasqua all'estero, 7 mete tra mostre e spiagge

Mauritius, tra spiagge e spezie
L’isola di Mauritius, angolo di paradiso situato tra il Tropico del Capricorno e l’Equatore, terra verdissima e circondata da spiagge esotiche, è la meta ideale per chi è alla ricerca di una vacanza al mare che unisca la bellezza della natura, la possibilità di praticare sport e di gustare le prelibatezze gastronomiche locali. L’isola regala una natura rigogliosa e a tratti primordiale, protetta da un governo attento alle politiche ambientaliste che preservano lo splendore dei suoi parchi nazionali, come quello delle gole della Riviera, e della sua foresta, carica di profumi di spezie. Le due risorse principali di Mauritius sono l’oceano, protetto dalla barriera corallina con un’acqua turchese dove immergersi tra pesci colorati e canyon sottomarini, e la costa che offre spiagge bianche alternate a spettacolari scogliere nere, come il Pont Naturel. Oltre a costruire resort turistici a basso impatto ambientale, il governo dell’isola africana ha creato interessanti itinerari come La Route du Thé, un percorso nel sud dell’isola che attraversa le piantagioni tra Saint Aubin e Bois Cheri, con aziende produttrici, case coloniche e punti di degustazione. Molti sono gli eventi che permettono di scoprire la storia, il folclore e la gastronomia dell’isola e di apprezzare le sue mille facce: i tanti edifici di culto delle più disparate religioni e la cucina che unisce piatti della tradizione asiatica o araba a quelli locali a base di frutta e di spezie profumate. 
Il tour Alidays propone due pacchetti per il periodo di Pasqua: volo e trattamento di mezza pensione presso il resort a 5 stelle Constance Belle Mare Plage costano da 1.805 euro a persona; chi viaggia con la famiglia – almeno 4 componenti - può alloggiare presso l’hotel Le Canonnier a 4 stelle e spendere 1.570 euro a persona per il volo, i trasferimenti e il trattamento all inclusive. Entrambe le proposte prevedono anche la possibilità di fare escursioni in catamarano lungo la costa di Tamarin per navigare in compagnia dei delfini, o visitare La Vanille Reserve Des Mascareignes, un parco naturale che ospita centinaia di esemplari di tartarughe giganti, scimmiette, cervi, coccodrilli, pipistrelli, iguane. Il profumo di cannella e vaniglia accompagna, invece, la visita ai giardini di Pamplemousses, il meraviglioso parco botanico nel cuore di Mauritius, senza rinunciare al quasi irreale effetto cromatico che regalano le terre colorate di Chamarel, una catena di morbide dune di terra colorata in sette tonalità diverse. Per maggiori informazioni: www.alidays.it ewww.fluidtravel.it
Lungo il sentiero dei fiori di KufsteinCon le temperature primaverili più miti i pendii a bassa quota delle montagne austriache del Kufstein, in Tirolo, si ricoprono di piccoli fiori bianchi, chiamate le “rose di Natale”. Per ammirare da vicino la fioritura, prevista proprio per il periodo di Pasqua, è stato creato il sentiero segnalato Schneerosenweg, che attraversa la spettacolare natura del versante settentrionale del Wilder Kaiser. I fiori sono protetti e crescono a migliaia, uno vicino all’altro, nei prati di montagna, fino a formare un luminoso tappeto che lascia senza fiato. Lo Schneerosenweg è uno dei più bei sentieri dedicati ai fiori del Tirolo austriaco: si parte dal parcheggio dell’asilo Kindergarten Stadt e da qui si cammina lungo i meravigliosi pendii fioriti attraverso l’Elfenhain, il piccolo bosco delle fate, fino alla baita Duxeralm. Il sentiero, facilmente percorribile anche dai bambini, prosegue fino alla Brentenjochalm attraverso i boschi, dove le “rose di Natale” crescono più fitte e rigogliose perchè la penombra dei sottoboschi li fa sviluppare in grossi cespugli con grandi foglie sempreverdi che ne esaltano il colore. L’escursione, che termina al centro di Kufstein dopo circa 3 ore e mezza, offre gustose soste alle baite e malghe Berghaus Aschenbrenner e Weinbergerhaus presso il Brentenjoch. Per il periodo di Pasqua sono state create due speciali offerte, valide fino al 28 marzo, che permettono di unire le passeggiate tra i fiori alle ultime sciate ad alta quota nei sette comprensori della regione che regalano oltre 100 chilometri di tracciati di sci alpino e di fondo tra i boschi. Un soggiorno per sciatori di minimo tre notti in hotel 3 stelle con mezza pensione costa da 299 euro a persona incluso lo Skipass Alpen plus holiday card per sciare per tre giorni in tutti i comprensori della regione, lo skibus e altre attività giornaliere da scegliere tra le passeggiate con racchette da neve, le escursioni invernali, le discese con slittino, il curling e le visite notturne guidate. La stessa offerta è valida anche per chi pratica lo sci di fondo con l’accesso ai percorsi a Bayrischzell e nella Ferienland Kufstein al costo di 215 euro a persona. In questo periodo, inoltre, è stato organizzato un divertente mercatino di Pasqua che si tiene nella città fortezza di Kufstein il 25 e il 26 marzo con una grande varietà di prelibatezze culinarie, oggetti dell’artigianato tradizionale e la possibilità di vedere i mastri all’opera come lo scultore Stefan Käser e scoprire molte curiosità. Un programma speciale di attività di lavori creativi e disegni è dedicato ai bambini, che potranno vedere la lepre di Pasqua, simbolo austriaco, che porta cioccolatini e tante sorprese ai più piccoli. Per maggiori informazioni:www.kufstein.com
In treno tra Stoccolma e GöteborgSe amate i treni e le atmosfere un po’ retrò, il Blå Tåget, nel cuore della Svezia, è il mezzo che fa per voi: il treno blu, convoglio dal mobilio e dalle atmosfere anni Sessanta, viaggia da giovedì a lunedì tra Göteborg e Stoccolma, fermandosi all’aeroprto di Arlanda. Un pianista al vagone ristorante durante il weekend e un ottimo menu di prelibatezze locali, preparate dagli chef sul treno, ne completano l’offerta. Il Blå Tåget parte da Göteborg e impiega circa 4 ore per arrivare nella capitale Stoccolma, viaggiando attraverso paesaggi bellissimi. Si può visitare la capitale con la comoda e conveniente city card, con tour in autobus e su battelli nell’arcipelago, fare acquisti ed entrare nei principali musei e attrazioni di Stoccolma. Va anche segnalato che quest’anno la capitale svedese festeggia i 125 anni di vita dello Skansen, il più antico museo all’aperto del mondo, con mostre, concerti, balli e mercatini. 
Il prezzo per la tratta in treno da Stoccolma a Göteborg con pernottamento in albergo per due persone è di circa 510 euro. Per informazioni e per acquistare pacchetti che comprendono l’alloggio nella capitale svedese: www.blataget.com ewww.visitsweden.com
Le feste folcloristiche di ValenciaLa settimana santa a Valencia è un tripudio di appuntamenti al porto, nel polo museale della Città delle Scienze e di cortei sul lungomare e tra le chiese del cuore storico. Ma il vero richiamo della città spagnola, che attira curiosi e turisti da tutta Europa più delle sue gustose e ricche paellas, è la festa di san Giovanni, che quest’anno si svolge proprio una settimana prima di Pasqua. E’ la celebrazione delle Fallas, quando la città si riempie di gigantesche statue di cartone, i ninots, che sfilano per le strade del centro accompagnati da un mare di fiori offerti alla Madonna, e che la notte tra il 19 e il 20 marzo vengono bruciati in piazza in un singolare spettacolo di luce, musica e fuochi artificiali. Alla cremà bruciano tutti i fantocci tranne quello che, scelto mediante votazione popolare, si salva dalle fiamme per entrare a far parte della collezione dello storico museo Fallero di Valencia. La gioia della festa e il profumo di cioccolato e dei buñuelos, i dolci fritti tipici delle feste locali, coinvolgono tutti i visitatori che in questo periodo dell’anno hanno a disposizione molte attrattive in città, passeggiate nella natura e decine e decine di chilometri di spiagge per un primo bagno di sole. Comoda è la Valencia tourist card, una tessera che si può acquistare prima di partire o direttamente all’aeroporto o in città e che consente di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici, di entrare in alcuni musei e di ottenere grandi sconti in molti ristoranti. Per informazioni e per organizzare il viaggio: www.spain.info
Ascona e l’arte di DuchampPer celebrare il centenario della nascita del movimento artistico del Dadaismo ad Ascona, in Canton Ticino, nel museo di arte moderna la domenica di Pasqua si inaugura la mostra Marcel Duchamp – Dada e Neodada. Fino al 26 giugno, sulle sponde svizzere del lago Maggiore, si potranno ammirare le più importanti opere di Marcel Duchamp e dei maggiori esponenti del movimento avanguardista, nato a Zurigo esattamente cent’anni fa. Manifesto dell’esposizione – e del movimento anticonformista - è la celebre manipolazione della Gioconda di Leonardo da Vinci con barba e baffi, ma la mostra ospita anche opere altrettanto significative, dal celebre Nu descendant un escalier ai primi ready-made come Il pettine e i Tabliers de la blanchisseuse (Grembiuli della lavandaia) del 1959. Accanto a queste opere si alternano i lavori degli artisti di Fluxus, un movimento cosiddetto neodadaista, nato nel 1962 ma già attivo alla fine degli anni Cinquanta. E‘ l’occasione per scoprire la bella città del Canton Ticino e fare passeggiate tra i caratteristici vicoli del centro e sul suo romantico lungolago. Merita una visita la chiesa di san Pietro e Paolo, basilica con un colonnato del XVI secolo e l’alto campanile, diventato il simbolo di Ascona. Ma la città è anche un’ottima base per fare escursioni nel cantone svizzero e nelle valli adiacenti, a piedi o in mountain bike. Per organizzare il viaggio: www.ticino.ch
In Olanda sulle tracce di BoschLa città olandese di ’s-Hertogenbosch, a sudest di Amsterdam, sta festeggiando il ritorno dei dipinti di Jheronimous Bosch nel luogo dove furono realizzati oltre 500 anni fa. Mentre la mostra al Noordbrabants Museum raccoglie fino a maggio tele e dipinti realizzati dal famoso pittore, la città ha organizzato itinerari guidati, i Bosch Experience, ispirati dal celebre trittico del Giardino delle Delizie, attraverso i luoghi cari al pittore fiammingo. Sono tour indimenticabili sul tetto della cattedrale o lungo il fiume sotterraneo oppure ancora sulla piazza del mercato dove, nel VX secolo, si trovava l’atelier di Bosch e che oggi ospita un incredibile spettacolo di luci. Le visite guidate si possono personalizzare con mappe gratuite della città e app che presentano i percorsi scelti; si può aderire a vari programmi individuali o di gruppo: per famiglie con bambini, per gli appassionati di storia e per gli amanti dell’arte contemporanea; lungo il percorso sono previste anche numerose attività, gratuite o a pagamento. L’itinerario Bosch Experience classico prevede un tour dei canali sul fiume Binnendieze ed è arricchito da un videomapping che accompagna nel mondo di Bosch; la spettacolare salita sul tetto della cattedrale di san Giovanni per ammirare da vicino draghi, mostri e animali di fantasia che da secoli fanno capolino tra gli archi rampanti, riprodotti dal pittore; l’entrata al Tuighuis Museum per una mostra 3D nella vita del XV secolo e al Jheronimus Bosch Art Center per ammirare le riproduzioni delle opere di Bosch e una serie di conferenze dedicate al grande artista. Sempre nel tour sono previsti una visita alla Zwanenbroedershuis, sede storica della confraternita di nostra Signora, della quale Jheronimous Bosch fu membro, e Bosch by night, spettacolo di luci sulla piazza in cui un tempo sorgeva il suo atelier. Per maggiori informazioni: www.holland.com
Vacanza culturale in VietnamSpiagge esotiche da sogno, antichi templi protetti dall’Unesco e una cultura millenaria; villaggi di pescatori, il grande fiume Mekong e chilometri di risaie color smeraldo sono solo alcune delle bellezze del Vietnam, accogliente e affascinante Paese sudorientale tutto da scoprire e perfetto per vacanze avventurose e culturali. Tra i siti Unesco merita una visita approfondita Hoi An, città dove si respira il passato antico del Vietnam: è un museo a cielo aperto, da esplorare a piedi o in bicicletta, pieno di edifici, pagode e templi antichi e lambito da risaie che disegnano geometrie a perdita d’occhio. Non è caotica come Saigon o Hanoi, ma è vitale ed effervescente, uno dei porti commerciali più importanti dell’Asia meridionale sin dal XV secolo. Qui cinesi e giapponesi, olandesi e indiani hanno lasciato un patrimonio architettonico ricchissimo, oggi protetto dall’Unesco. Hoi An conta tanti luoghi di interesse tra templi, residenze di ex mercanti, pagode e musei, visitabili con un unico biglietto. Tra queste c‘è la casa del mercante Tan Ky con splendide decorazioni giapponesi sui soffitti e ideogrammi cinesi di madreperla alle pareti, che riportano massime di Confucio. A pochi metri dalla casa di Tan Ky c’è il famoso ponte giapponese, costruito nel Cinquecento dai commercianti nipponici per unire il loro rione a quello cinese, oggi simbolo di Hoi An, l’unico ponte coperto al mondo chiuso su un lato da un tempio. Vale la pena visitare anche quello di Qua Cong per le sue statue in cartapesta e i tetti adornati da draghi in pietra. Le attrazioni più suggestive restano comunque le migliaia di lanterne di carta che scivolano lungo il fiume e quelle di seta colorate che illuminano i portoni delle case: è il festival delle lanterne, che si ripete a ogni luna piena per commemorare gli antenati. La città vietnamita è anche il luogo ideale dove fare shopping di spezie, di abiti cuciti su misura e di oggetti in pelle. 
Alloggiando presso l’Angsana Lang Co, resort di lusso sulla spiaggia candida di Phú Lộc, a Thừa Thiên Huế in Vietnam, si ha la possibilità di effettuare escursioni nel Paese alla scoperta dei suoi tesori artistici. E’ la base ideale, ai piedi delle montagne Truong Son, per fare una lussuosa vacanza di relax al mare e culturale nel cuore del Paese per visitare il vicino villaggio di pescatori di Lang Co o i più lontani e affascinanti siti Unesco di Hoi An, My Son e Hue. Per una notte si spendono da 190 euro per due persone e, con la promozione The Credit goes to You, gli ospiti possono ricevere crediti dall’hotel di un valore pari al 24 per cento del prezzo della loro camera da utilizzare nel ristorante o nella Spa del resort. Per maggiori informazioni: www.angsana.com

Ecco 20 viaggi spettacolari in tutto il mondo

Un safari in Africa, le acque cristalline delle Maldive o l'incantevole spettacolo dell’aurora boreale? Skyscanner.it ha raccolto 20 delle esperienze di viaggioche tutti sognano di fare almeno una volta nella vita, attraverso Paesi dalla storia millenaria, deserti, paesaggi mozzafiato e territori incredibili, dal nord al sud del Mondo.
Safari in Tanzania
Pianure a perdita d’occhio e orizzonti infiniti, colori impressionanti e una fauna cosi varia che anche l’esploratore più esperto rimarrà stupito: siamo in Tanzania, un paradiso naturale di rara bellezza, terra ideale per una vacanza all’insegna dell’avventura e dell’esplorazione. Un safariè il modo perfetto per scoprire questo territorio incredibile: dal Kilimanjaro, a nord, che svetta sulla savana circostante con i suoi quasi 6.000 m di altezza e le sue nevi perenni, fino ai parchi Ngorongoro, Tarangire e Manyara, passando per l’isola di Bongoyo.
Safari in Kenya
Spostiamoci ora in un altro territorio affascinante, in cui la natura selvaggia e incontaminata di alcune zone si sposa perfettamente con città all’avanguardia e piene di divertimenti. Consigliatissimo anche qui un safari che possa mostrare in tutta sicurezza animali meravigliosi all’interno del loro habitat naturale. Da non perdere l’Amboseli National Park, le bellissime spiagge sull’Oceano Indiano, in particolare Diani Beach con la sua finissima sabbia bianca e i rigogliosi palmeti. Un paradiso. Tra le città in cui fare assolutamente un salto non può mancarela capitale Nairobi, maper chi ha più giorni a disposizione è bene includere nell’itinerario anche Mombasa.
Road trip a Cuba
Cuba, fra le destinazioni che hanno registrato il maggior incremento nelle ricerche di voli dall’Italia negli ultimi tre anni, è un mix di tradizioni antichissime, mare cristallino e città incredibili e il modo migliore per esplorarla è attraverso un road trip avventuroso e studiato in base alle proprie esigenze. Alcune tappe, però, sono imprescindibili: si può partire dalla capitale, L’Avana, per godersi il suo ritmo travolgente, fatto di musica e sorrisi della gente. Poi proseguire veso Trinidad, una splendida città coloniale piena di storia e di colori, e infine godetersi Varadero, una spiaggia caraibica tra le più belle al mondo! E poi, val la pena perdersi in auto, esplorando le zone meno conosciute, fra paesaggi indimenticabili.
Fioritura dei ciliegi in Giappone
Da una parte all’altra del mondo: si vola in Giappone, un sogno che, complice la svalutazione dello yen e il calo dei prezzi dei voli, sembra essere sempre più realizzabile. Questa terra meravigliosa, che negli ultimi tre anni ha visto un incremento del 18% nelle ricerche di voli dall’Italia su Skyscanner, durante il periodo della fioritura dei ciliegi offre al visitatore scorci davvero incantevoli. La primavera è uno dei momenti migliori per visitare la Terra del Sol Levante e ammirare il contrasto dei fiori rosati con le cime innevate del Fuji e godetersi l’accoglienza sofisticata, fatta di tantissimi riti, di questo popolo gioviale e raffinato. Un tour ideale per soddisfare anche il palato, ricordando che il Giappone non è solo sushi, ma offre un’infinità di piatti deliziosi, dalla tempura al ramen, dal sashimi all’ okonomiyaki.
Aurora Boreale in Islanda
Se c’è una terra che fa pensare immediatamente a una natura incontaminata che signoreggia incontrastataquella è l’Islanda: terra di ghiacci e di fuochi, di vulcani e di gayser, e uno dei luoghi privilegiati per per godere delle splendide aurore boreali, visibili in modo particolare nelle notti autunnali e invernali. Uno spettacolo che, secondo un sondaggio realizzato da Skyscanner, è al secondo posto delle esperienze di viaggio da fare almeno una volta nella vita per le donne e al terzo posto di quella degli uomini.
Passaggio in India
Meravigliosa India, con i suoi profumi e le tradizioni millenarie, i colori e l’allegra frenesia di persone, vacche, a volte elefanti dipinti e macchine in strada: l’atmosfera è unica al mondo, per cui è bene fare in modo di arrivare preparati. Si può cominciare il tour da Mumbai e Delhi, la capitale, il cui fascino decadente, in cui i contrasti tra ricchezza estrema e miseria sono davvero sotto gli occhi anche del visitatore più distratto, lascerà di sasso. Un’altra tappa da includere nel viaggio è Agra: qui vi attende una delle sette meraviglie del mondo, il Taj Mahal. Per godere atmosfere autentiche basta infilarsi in un qualunque mercatino, mentre se per avvicinarsi al passato dell'India, alla sua cultura e alla sua spiritualità, è bene scegliere il Rajasthan, una regione nord-occidentale in cui la storia locale affonda le sue radici più profonde. E infine un salto sulle rive sacre del Gange: vi sembrerà di essere in un'altra dimensione!
Tour della Birmania
La Birmania è una terra magica e ve ne innamorerete al primo viaggio: Mingun, la città reale, e Mandalay sono due tappe imperdibili, ma anche la zona di Bagan, coi suoi innumerevoli templi, è uno spettacolo che vale la pena vivere, sia dall’alto, magari con un volo in mongolfiera, sia in bici o con i locali taxi a tre ruote. Il lago Inle è il posto ideale per ammirare i giardini galleggianti e i villaggi su palafitte, mentre il ponte U Bein è perfetto peri giochi di luce, se amate fare foto. Il Myanmar sa rapire il cuore, con le sue contraddizioni e il suo fascino indicibile.
Tra spiagge e baobab in Madagascar
Immerso nell’Oceano Indiano, il Madagascar è suddiviso in cinque macro aree geografiche, tutte da esplorare. Si può cominciareda nord, con l’arcipelago di Nosy Be e di Diego Suarez, per poi esplorare gli altipiani del Madagascar: qui val la pena fare un salto ad Antananarivo, la capitale. Le pianure a est e le spiagge incontaminate dell'isola di Sainte Marie sono zone molto battute dal turismo insieme alle grandi foreste pluviali, ricchissime di flora e fauna. A sud si estende la regione dei deserti mentre a ovest non si può rinunciare a una visita nella regione dei baobab, tipici dell’isola.
Weekend da sogno a Marrakech
Una città piena di voci, questo è Marrakech se la dovessimo definire in pochissime parole: non a caso la sua piazza principale, Jemaa el Fna, è Patrimonio Orale e Immateriale dell’Unesco, coi suoi incantatori di serpenti e i cantastorie, che vi faranno immaginare mondi lontani e bellissimi. Scegliete il vostro riad tra i tanti che sono in città, possibilmente all’interno della Medina cosi da gustarvi al massimo il dualismo di questa città incredibile, tanto frenetica e vivace tra le stradine e nel suk, quanto rilassante ed elegante nei riad, in cui vi verrà riservata un accoglienza principesca.
Alla scoperta di Petra e Wadi Rum
Si dice che attraversare il deserto non sia un semplice viaggio, ma un’esperienza. Qui la si può provare in prima persona affidandosi alle esperte guide beduine per attraversare uno dei più bei deserti al mondo, il Wadi Rum, nel sud della Giordania. Rimarrete stupiti dal colore rossastro che contraddistingue il paesaggio e dalle formazioni rocciose che incontrerete lungo il cammino. Poi dritti a Petra, una delle 7 meraviglie del mondo moderno, a godere delle bellezze di un sito archeologico così famoso da non aver bisogno di presentazioni.
L’incanto delle Maldive
Un paradiso per gli amanti delle immersioni, ma ahimè anche una meraviglia che rischia di scomparire a causa dei cambiamenti ambientali e climatici. Scegliere tra le migliaia di isole e atolli paradisiaci sarà un'impresa ardua.
Namibia e Botswana
Sembrano delle tele dipinte, i paesaggi della Namibia, con i colori intensi e accesi e le forme sinuose. Nutrimento per gli occhi, dunque, ma anche per l’anima: questa è la terra del silenzio e della libertà, di deserti infuocati e spiagge incontaminate. Per chi ha più tempo, val la pena concedersi anche giornate indimenticabili in Botswana per meravigliarsi di fronte ad antilopi, leoni e rinoceronti, di fronti a corsi d’acqua che disegnano paesaggi incredibili e a ancora, di fronte a una cucina succulenta che non si può non provare! Il ritratto dell’Africa più autentica.
Tour della Cina
La monumentale terra della Grande Muraglia e dell’Esercito di Terracotta di certo non lascia il tempo di annoiarsi: le cose da fare e da vedere sono infinite, sparse su un territorio vastissimo. L’organizzazione del viaggio dipende quindi da quanto tempo si ha a disposizione e dalle proprie priorità. É consigliabile sicuramente di vedere le due attrazioni appena citate, gettarsi in mezzo alle strade affollatissime e caotiche delle grandi città, Pechino in primis, con la storica Piazza Tian’anmen, ma anche Shanghai e Hong Kong e, al contempo, di visitare i tanti paesini tradizionali che sembrano usciti da un libro di fiabe. E poi i parchi, come Zhangjiajie e Jiuzhaigo, ma anche le cascate di Deitan, che segnano il confine col Vietnam.
Viaggio nella Patagonia Argentina
Fu la flotta di Magellano a dare il nome di Patagonia a questa terra per l'altezza enorme e la stazza possente delle popolazioni indigene a cui diede, appunto, il nome di Patagoni, "gente dai grandi piedi". E ancora, Darwin, una volta arrivato nella Terra del Fuoco, riferì che l'aspetto che più lo aveva affascinato fu il colore azzurrissimo dei ghiacciai. Dunque questo è un territorio che stupisce, per più di un motivo. É bene prepararsi a vivere grandi emozioni, in particolar modo di fronte al ghiacciaio Perito Moreno, la più nota località della Patagonia Argentina: qui la natura si mostra in tutta la sua straordinaria grandezza, facendo sentire piccoli piccoli.
Hanoi e paesaggi del Vietnam
Il Vietnam si scopre avventurandosi tra colline lussureggianti e cime imponenti. Si tratta di un Paese dal passato difficile, ma ora tutto proteso al futuro. Affascinante, abbagliante, introspettivo: il Vietnam cattura con le sue verdi risaie in cui donne col tipico cappello lavorano sotto la pioggia o con il sole; con le sue meraviglie naturali, come la zona del delta del Mekong, e con le sue città incredibili, che sanno unire perfettamente storia, cultura, spiritualità e natura. Imperdibile Hanoi, la capitale, con le pagode e templi, uno più bello dell'altro.
Viaggio in Turchia e Tour Cappadocia
La Turchia, misteriosa e bellissima, sospesa tra Asia ed Europa, sa incantare coi suoi paesaggi naturali variegati, con l'accoglienza festosa del suo popolo e coi profumi della sua cucina mediterranea, eccellente e colorata. Prima di ogni altra meta, è bene vedere Istanbul, la capitale, piena zeppa di meraviglie che raccontano un passato importante e stratificato. Poi ci si può spostare in Cappadocia, una regione che vanta una natura scenografica dall'aspetto quasi lunare, perfetta per essere ammirata dall'alto, magari con un tour in mongolfiera per sorvolare le valli di Goreme, con le formazioni rocciose denominate camini delle fate, le chiese rupestri scavate nel tufo e le formazioni geologiche che lasceranno senza fiato.
Tour del Messico
Vette altissime e spiagge da sogno, foreste tropicali, deserti e siti archeologici che testimoniano una storia millenaria: il Messico è tutto questo e molto di più. Città del Messico è un vortice di vita in cui tuffarsi a capofitto per assaporarla al massimo. Poi, visitare Chichén Itzà e Teotihuacan, meravigliosi siti archeologici che testimoniano l'esistenza di civiltà antichissime, sarà come un vero salto indietro nel tempo. Per fare il pieno di mare e sole, invece, basta raggiungere Cancùn o Tulum.
Tour dell'Australia fino a Sidney
L'Australia è magia pura, è poesia che coniuga città tecnologiche e frizzanti a una natura mozzafiato e vicina: le Blue Mountains, a un passo da Sydney, si stendono regali e maestose in tutta la loro imponente bellezza; le strade panoramiche fanno respirare libertà e voglia di vivere; e poi le spiagge pazzesche, la barriera corallina ricchissima, i deserti e i Parchi Nazionali completano l’incanto di una terra dalle mille sfaccettature di cui è difficile non innamorarsi. Sydney, una delle città più belle del mondo, nonchè una delle più vivibili, è una tappa obbligata, così come Melbourne, Camberra, Perth e Adelaide.
Crociera sul Nilo
Seguendo il corso di uno dei fiumi più importanti del Mondo, il Nilo, si può vivere una delle più belle esperienze di viaggio che possano capitare. Una crociera sul Nilo è la scelta perfetta per chi vuole ammirare la varietà paesaggistica e la grande presenza di siti archeologici in un Paese dal fascino indiscutibile. Oasi verdi, deserti, massicci rocciosi, le Piramidi, la Sfinge, città vivaci e piene di tradizioni: tutto qui è incantevole, mistico, fuori dal tempo. Da provare almeno una volta nella vita!
Bangkok e le spiagge di Phuket
Per chi vuole coniugare un viaggio avventuroso ad angoli di paradiso in cui ritrovare sè stessi (o perdersi definitivamente), la Thailandia è la destinazione ideale. Ci si può tuffare nelle acque turchesi e godersi le spiagge di sabbia bianca finissimadi Phuket, per poi correre verso la vibrante Bangkok, piena di vita e di divertimento, una meta ideale anche per i backpackers.
ansa

In Italia il miglior hotel per famiglie del mondo

TRIPADVISOR, ITALIA - Family Hotel La Grotta © ANSA
E' italiano il miglior hotel per famiglie al mondo: il Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel a Ortisei (Bolzano) conquista anche quest’anno il primato mondiale tra gli utenti di TripAdvisor che ha annuanciato i vincitori dei Travelers’ Choice FamilyHotel Awards 2016. 
Vacanze in famiglia, Italia al top
“Immaginate tutto quello che desiderate per realizzare la vacanza dei vostri sogni insieme ai vostri bambini... Ecco al Cavallino Bianco i sogni diventano realtà”,con queste parole un viaggiatore di TripAdvisor descrive il Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel a Ortisei (BZ) che si riconferma l’hotel per famiglie più apprezzato al mondo.
"È nuovamente con sincera gratitudine ed orgoglio che riceviamo questo premio” ha dichiarato Ralph A. Riffeser, CEO & CFO del Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel. “A nome mio e di tutta la grande famiglia del Cavallino Bianco voglio dire grazie di cuore a tutti gli ospiti che hanno scelto di vivere una vacanza magica con noi e di raccontarla su TripAdvisor. Questo premio ci riempie di felicità ed entusiasmo per continuare con passione e dedizione a creare emozioni indimenticabili”.
Unico hotel europeo tra i primi otto migliori hotel per famiglie al mondo, il Cavallino Bianco è seguito sul podio mondiale dalSalinas do MaragogiAll Inclusive Resort, in Brasile (2°) e dal The ReserveatParadisus Palma Real a Punta Cana (3°).
Trentino Alto Adige a misura di famiglia
Con ben 5 hotel nella top 10 italiana delle strutture più apprezzate dalle famiglie di tutto il mondo, è il Trentino Alto Adige ad aggiudicarsi il distintivo per la regione più family friendly dal punto di vista dell’offerta ricettiva. Oltre al vincitore mondiale, Il Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel a Ortisei (BZ), trovano posto nella classifica il Family Hotel La Grotta a Vigo di Fassa (TN) (2°), l’Hotel PizGalin (4°) e l’Alpino Family Hotel (8°) entrambi ad Andalo (TN), e il Family Hotel Primavera a Levico Terme (TN) (10°).
Ottimo risultato anche per l’Emilia Romagna, con 3 strutture premiate: il Club Family Hotel Executive a Cesentaico (FC) (3°), l’Hotel Gambrinus Mare a Cattolica (RN) (5°) e il Club Family Hotel Costa dei Pini a Pinarella (RA) (9°). Completano la classifica italiana il Magna Grecia Hotel Village a Metaponto (MT) (6°) e l’Hotel Baltic a Giulianova (TE) (7°).
Mare, montagna e città, a ogni famiglia il suo hotelAnalizzando l’ubicazione delle strutture più apprezzate dai viaggiatori che alloggiano con la famiglia, emerge un quadro diverso a seconda dell’area geografica presa in considerazione. Se a livello europeo e mondiale, infatti, le destinazioni marittime battono le mete montane e cittadine 8 a 2,a livello Italiano c’è una situazione di pareggio tra mare e montagna.
TOP 10 ITALIA1. Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel, Ortisei (BZ)
2. Family Hotel La Grotta, Vigo di Fassa (TN)
3. Club Family Hotel Executive, Cesenatico (FC)
4. Hotel PizGalin, Andalo (TN)
5. Hotel Gambrinus Mare, Cattolica (RN)
6. Magna Grecia Hotel Village, Metaponto (MT)
7. Hotel Baltic, Giulianova (TE)
8. Alpino Family Hotel, Andalo (TN)
9. Club Family Hotel Costa dei Pini, Pinarella (RA)
10. Family Hotel Primavera, Levico Terme (TN)
TOP 10 EUROPA
1. Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel, Ortisei, Italia
2. Club MedPalmiye, Kemer, Turchia
3. Sani Beach Club, Sani, Grecia
4. Holiday VillageMenorca, Cala'n Bosch, Spagna
5. Holiday VillageRhodes, Kolimbia, Grecia
6. ProturBonaireAparthotel, Cala Bona, Spagna
7. Olympic LagoonResort, Ayia Napa, Cipro
8. Premier InnLondonBank (Tower) Hotel, Londra, Regno Unito
9. Aliathon Holiday Village, Paphos, Cipro
10. Club MedGregolimano, Gregolimano, Grecia
TOP 10 MONDO
1. Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel, Ortisei, Italia
2. Salinas do MaragogiAll Inclusive Resort, Maragogi, Brasile
3. The ReserveatParadisus Palma Real, Punta Cana, Caraibi
4. TulemarBungalows&Villas, Parco Nazionale Manuel Antonio, Costa Rica
5. FloridaysResort Orlando, Orlando, Stati Uniti
6. Beaches Negril Resort & Spa, Negril, Caraibi
7. Beaches Turks and Caicos Resort Villages and Spa, Providenciales, Caraibi
8. ParadisusPlaya Del Carmen La Esmeralda, Playadel Carmen, Messico
9. Club Med Palmiye, Kemer, Turchia
10. Sani Beach Club, Sani, Grecia.

Turismo: Emilia-Romagna parte alla conquista mercato tedesco

(ANSA) - RIMINI, 26 FEB - La Romagna parte alla conquista del mercato turistico tedesco. Spot televisivi, promozione su siti internet e social network, un treno diretto per tutta l'estate da Rimini a Monaco di Baviera, collegamenti con bus e aerei dall'aeroporto di Dusseldorf agli scali di Bologna e Rimini.
    Sono le principali azioni che verranno messe in campo a partire dal 5 marzo. L'obiettivo è tornare ai livelli degli anni '80, quando i turisti teutonici sulla Riviera Romagnola sfioravano i 5 milioni. Nella campagna promozionale, Apt Servizi Emilia Romagna con Unione Prodotto di costa e Comuni della riviera hanno investito un milione di euro.
    Oltre agli spot, per dare il benvenuto ai turisti tedeschi, domenica 22 maggio verrà organizzata la festa di Pentecoste che come sottotitolo avrà "Mein Romagna" ("La mia Romagna"): lungo la costa (da Cattolica a Comacchio) verrà allestita una sorta di Expo all'aperto, nel quale verranno allestiti stand gastronomici da tutti i paesi europei. Lo spot di 30 secondi che in questi giorni andrà in onda sui principali canali privati tedeschi per pubblicizzare il brand Romagna è stato realizzato in co-branding con il più importante sito meteo tedesco, Wetter.com. Le immagini mostrano una famiglia tedesca che, mentre sta preparando un barbecue in giardino, viene colta dalla pioggia.
    Poi scorrono alcune immagini di scorci e attrazioni della Riviera. Pubblicità analoghe verranno promosse anche in Austria e in Svizzera, oltre che all'aeroporto di Dusseldorf.
    "Dopo anni di recessione - commenta il presidente della Regione, Stefano Bonaccini - stiamo incrociando la ripresa. In Emilia-Romagna c'è molto da guardare e da vivere. Per la promozione giochiamo con il brand Romagna, non costa Adriatica, perché la sfida è far conoscere mare e montagna, terme e castelli, città d'arte e antichi borghi. Chi ha tante eccellenze in una sola regione? Anche col cibo possiamo giocare una sfida straordinaria, con i nostri 43 prodotti a marchio Dop e Igp".
    "Ci vogliamo riavvicinare a quei mercati - aggiunge l'assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini -. La Romagna deve tornare una destinazione, per il mercato tedesco, come lo è stata negli anni Ottanta. Ancora il 40% dei potenziali turisti tedeschi non ha deciso dove andare in vacanza e questo è il momento buono per promuovere". Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, sottolinea che con questa promozione "stiamo reagendo al crollo del mercato russo", mentre il presidente dell'Unione Prodotto di costa, Enzo Ceccarelli, precisa che "la festa di Pentecoste sarà un appuntamento che ci accompagnerà per i prossimi anni". 

Nati nel giorno che non c'è, festa per i nati il 29 febbraio Da tutta Italia in paese tra colline di Bologna e Modena

(ANSA) - BOLOGNA, 27 FEB - Lunedì 29 febbraio, a Savignano sul Panaro, nella colline tra Modena e Bologna, sarà festa per decine di persone che potranno festeggiare il giorno del loro compleanno. Un giorno che aspettano da 4 anni e che si ripresenterà solo nel 2020. È la Prima edizione delle festa dedicata ai "bisesti".
    Eventi simili ci sono in Texas dove la data del 29 febbraio è talmente sentita che festeggiano il Leap year (l'anno del salto) per ben 4 giorni di fila. "Ci aspettiamo oltre 150 persone", hanno detto Rossella La Rosa e Federica Montaguti le organizzatrici della 1/a edizione di Nati il giorno che non c'e', che hanno ripreso un'idea nata in Spagna circa 20 anni fa dove per confortare chi è nato il 29 febbraio è stato istituito il Gruppo più grande del mondo.
    La 1/a edizione Italiana ha avuto il patrocinio dei Comuni di Valsamoggia e Savignano, i cui Sindaci saranno ospiti lunedì.
    All'appello "Cercasi bisestili", iniziato sui Social Network circa 2 mesi fa, hanno risposto da tutt'Italia.