LaRedoute

UEFA WOMEN’S CHAMPIONS LEAGUE: IL TROFEO TORNA IN ESPOSIZIONE A REGGIO EMILIA. APPUNTAMENTO IL 19 E 20 MARZO AL CENTRO COMMERCIALE “I PETALI”


Reggio Emilia, 17 marzo 2016 – Il trofeo della UEFA Women’s Champions League prosegue il suo viaggio e torna a Reggio Emilia, la città in cui il 26 maggio giocheranno le due squadre più forti d’Europa.

La coppa torna così da dove era partita, dopo aver sfilato lo scorso 4 marzo insieme all’ambassador della Finale, Patrizia Panico, allo Stadio Olimpico di Roma in occasione del match di Serie A TIM tra Roma e Fiorentina, e dopo essere stata l’ospite d’onore della giornata della donna a Cesenatico nell’attività promossa da FIGC, “Azzurre per un giorno”.

L’appuntamento è per il 19 e il 20 marzo presso il centro commerciale “I Petali” dove verrà allestito uno spazio dedicato all’esposizione della coppa. Nella giornata di sabato (orario di apertura 14:00 - 19:30) l’evento sarà arricchito anche dalla presenza dei giocatori dell’U.S. Sassuolo Calcio Paolo Cannavaro, Simone Missiroli e Karim Laribi, ed esponenti della Reggiana Calcio, che, dalle ore 17, incontreranno il pubblico e parleranno della prestigiosa Finale della UEFA Women’s Champions League.

Nella giornata di domenica (orario di apertura 10.30 – 19.00) si cambierà sport, ma la passione resterà invariata grazie alla presenza di Ojārs Siliņš, ala lettone della Reggiana Basket, che, dalle 17 circa, accanto al trofeo, regalerà intensi momenti di aggregazione con i tifosi.

Il palcoscenico dell’evento sarà completamente volto allo spettacolo e al divertimento, con la possibilità per tutti di entrare in contatto con il trofeo e con i testimonial attraverso attività di intrattenimento ed animazione, grazie anche alla collaborazione di Radio Bruno che sarà presente insieme ai tifosi ed ai numerosi ospiti che accorreranno all’evento.

Inoltre, come per ogni partita casalinga dell’U.S. Sassuolo Calcio, anche in occasione del match contro l’Udinese di domenica 20 marzo, lo sportello numero 5 della biglietteria dello stadio Città del Tricolore sarà adibito alla vendita dei biglietti per assistere alla Finale della UEFA Women’s Champions League del 26 maggio. La vendita dei tagliandi è sempre disponibile anche online sul sito uwclf2016.vivaticket.it

Prossimamente, in occasione della maratona ViviCittà del 2 e 3 aprile, il trofeo tornerà in città in formato gigante, accompagnato da una serie di iniziative ricreative e divertenti volte ad intrattenere i cittadini reggiani e promuovere la Finale del 26 maggio.

Per tutte le informazioni sulle prossime tappe della coppa, sulla biglietteria e per rimanere costantemente aggiornati sulla UEFA Women’s Champions League Final è possibile visitare il sito www.UWCLfinal.com e seguire la pagina Facebook ufficiale “UEFA Women’s Champions League”.


Master Group Sport - Ufficio stampa

segnalazione web a cura di Giuseppe Serrone

Incantevole Italia, ecco le 12 città "bianche"

Parola d'ordine candore: da Ostuni a Levanzo, da Trani a Siracusa. Ecco le città bianche addentrandosi fra le case, i vicoli e le piazze bianche dello stivale, per scoprire le affascinanti storie dei borghi bianchi della Valle D'Itria e del bellissimo travertino ascolano, e i racconti custoditi dalla pietra giuggiulena degli edifici di Siracusa.
Molte di queste gemme architettoniche sono in Puglia, regione il cui fascino sembra non lasciare indifferenti i turisti stranieri, come mostra l’incremento di ricerche di voli verso gli aeroporti di Bari (+7%) e Brindisi (+5%) rispetto allo scorso anno. Per i viaggiatori italiani, invece la buona notizia viene dall’analisi dei prezzi dei voli nazionali verso la Puglia: in media dell’8% più economici dal 2013 a oggi. Mentre il consiglio per trovare le offerte più convenienti in base allo studio di Skyscanner sul miglior momento per prenotare, rimane comunque quello di prenotare un volo nazionale in Italia con circa 1 mese di anticipo rispetto alla data di partenza (il risparmio è di circa il 17,4% rispetto al costo medio del biglietto).
Ecco 12 delle più belle città bianche italiane selezionate da Skyscanner:
OSTUNI
Città Bianca per eccellenza, Ostuni incanta con il suo splendore. Situata su tre colline in provincia di Brindisi, questa cittadina ha il centro storico coperto interamente di calce bianca. Grazie a questa particolarità la città si è preservata dalla peste del XVII secolo, perché la calce è un vero e proprio disinfettante naturale. Immergendosi nei vicoletti del centro storico, denominato la Terra, si è totalmente assorbiti dall'incantevole bellezza delle case, dei vicoli e dei monumenti, splendenti di giorno quando sono baciati dal sole, e suggestivi di sera quando sono avvolti dalle calde tinte del tramonto.
LOCOROTONDO
Locorotondo è un incantevole paesino pugliese della Valle D'Itria. Come Ostuni, il centro storico di Locorotondo è circolare e completamente ricoperto di calce e pittura bianca. Passeggiare nelle piccole vie del centro, tra archi e scalinate sarà un'esperienza sorprendente resa ancora più magica dai numerosi balconi decorati con fiori e piante. Questa esplosione di colori si sposa perfettamente col bianco dell'architettura rendendo questo posto davvero unico al mondo. Altra particolarità del luogo sono le cummerse, abitazioni con tetti aguzzi ricoperte da lastre calcaree dette chiancarelle, all'interno dei quali è possibile soggiornare e provare un'esperienza davvero indimenticabile!
CISTERNINO
Un altro luogo meraviglioso della Valle D'Itria è Cisternino, eletto borgo più bello d'Italia. Il suo centro storico storico è stato definito un “capolavoro di architettura senza architetti” dall'architetto giapponese Hidenobu Jinnai. Un labirinto di vicoletti tra il bianco delle dimore con richiami arabeggianti, le porticine di colore azzurro e i fiorellini che fanno di questo luogo un posto magico. Il borgo ha la particolarità di esser suddiviso in cinque rioni con nomi e caratteristiche diverse: l'Isule, Scheledd, U' Pandene, Bbere vecchje e U Bburie. Da perdersi almeno una volta nella vita!
MARTINA FRANCA
A pochi chilometri da Cisternino, Martina Franca, in provincia di Taranto, è un altro borgo spettacolare della Valle d'Itria! Qui il colore bianco delle viuzze e delle case si integra perfettamente e in modo raggiante con lo stile barocco dei palazzi nobiliari, il rococò della Basilica di San Martino e le logge in ferro battuto. E pensare che un tempo le strade principali che univano le porte cittadine erano fatte in pietra lavica nera, invece le viuzze minori erano in pietra bianca. Un borgo raffinato che sa bene come coccolare i propri visitatori.
CEGLIE MESSAPICA 
Come molte altre località pugliesi, anche a Ceglie Messapica, paesino in Provincia di Brindisi, il bianco predomina su tutto. In questo caso, l'uso della calce bianca aveva lo scopo principale di donare un po’ di luce ai vicoli stretti della città. Addentrandosi nel centro storico, di epoca medioevale, si arriva al meraviglioso castello Ducale dalla meravigliosa torre normanna, simbolo della città.
MOLFETTA
Il centro storico di Molfetta, città del nord barese, è costruito con le tipiche pietre pugliesi calcaree di color bianco, meglio note come “chiacarelle”. Il bellissimo Duomo, dedicato a San Corrado, edificato tra il 1150 e la fine del Duecento, rappresenta una delle massime espressioni dell’architettura romanica pugliese. La città vecchia è un piccolo borgo tutto da scoprire circondato da chianche e chiancherelle bianche che si alternano alle persiane rigorosamente di colore verde.
TRANI
Bianca, bella e imponente, la Cattedrale di Trani si protende verso il mare azzurro. La pietra bianca locale con cui è stata costruita le dona un senso di eleganza e luminosità difficile da trovare altrove, tanto da essere nominata come la perla dell'Adriatico. A pochi metri, il Castello Svevo, voluto e costruito da Federico II, la Sinagoga di Scolanova e tutto il borgo antico sono interamente bianchi e trasmettono al viaggiatore quel senso di purezza e leggerezza. Luogo ideale per chi cerca serenità.
SIRACUSA
Costruita con la cosiddetta pietra bianca giuggiulena, Siracusa, patria degli antichi greci, affascina con il suo splendore. La parte più antica della città, Ortigia, è un'isola nell'isola. L'alternarsi del bianco degli edifici e l'azzurro del mare la rendono davvero unica e indimenticabile. Da ammirare, poi, la meravigliosa piazza e il Duomo, costruito su un vecchio tempio dorico, è un’opera che regala particolare suggestione all'ora del tramonto.
MATERA
Conosciuta come la città dei sassi, Matera, città Patrimonio dell'UNESCO, è una località davvero particolare scolpita nella roccia calcarea bianca. Durante l'estate i raggi del sole che rifletteno sulle architetture regalano alla città una luce davvero suggestiva. I sassi di Matera sono di una bellezza disarmante! Non bisogna perdere l'occasione di visitare la Casa Grotta di Vico Solitario in cui sarà possibile scoprire gli usi e costumi dei tempi passati. Un viaggio nella storia e nella natura.
ATRANI
Scarpe comode e macchina fotografica, sono questi i due accessori che servono per visitare Atrani. Situato nella costiera amalfitana è un piccolo gioiellino con appena 845 abitanti e definito come uno dei borghi più belli d'Italia. La prima cosa che salta all'occhio è il bianco delle architetture, dei vicoli, degli archi e delle scalinate che trascina in un'atmosfera magica. Imperdibile è la Collegiata di Santa Maria Maddalena, chiesa con la facciata interamente bianca in stile rococò. Infine, la Piazzetta Umberto I, avvolta da edifici bianchi, farà assaporare attimi di vita quotidiana e quella sensazione di benessere difficili da dimenticare.

ASCOLI PICENO
Ascoli Piceno, capoluogo delle Marche, deve la sua splendida bellezza al travertino, la roccia con cui è stata costruita la città. Girovagando per la città ci si rende conto della predominanza del bianco. Piazza del Popolo ne è un esempio eccellente: maestosa con i suoi monumenti, è tutta circondata da meravigliosi palazzi e archi che la rendono un vero e proprio salotto nel quale accomodarsi ad ammirare la bellezza che c'è tutt'intorno. Da non perdere la visita alla cattedrale di Sant'Emidio, patrono della città, che vanta soffitti maestosi.
ISOLA DI LEVANZO
La più piccola tra le isole Egadi, l'isola di Levanzo è la perla del Tirreno. Il bianco delle case e il blu del mare si intrecciano in perfetta armonia. Visitarla farà tornare indietro nel tempo, in un paesaggio fantastico che deve rimanere così intatto!
ansa

Mare 'respira' vicino Portovenere, video virale su YouTube

 Oltre un milione di visualizzazioni da tutto il mondo per guardare quello che è già stato definito il 'respiro del mare' di Cadimare, piccolo paese vicino a Portovenere, nello spezzino. Nel breve filmato è stato ripreso un fenomeno tanto strano quanto conosciuto nella piccola frazione: le onde del mare, infilandosi sotto alla banchina, sospingono in alto i mattoncini rossi che compongono la pavimentazione. L'impressione è che il mare stia respirando sotto i piedi dei passanti. Nel giro di una settimana il filmato è stato ripreso e citato dalle principali tv e testate di tutto il mondo: Nbc, Fuji Tv, Telegraph, Daily Mail, Weather Channel, Telemundo. Il video è stato realizzato dal giornalista Thomas De Luca che ha intuito l'interesse e la curiosità che questo fenomeno poteva riscuotere a livello globale. In molti stentano a credere che quanto rappresentato nel video sia vero, e commentano con 'fake'. Ma gli spezzini confermano: il golfo a Cadimare 'respira' per davvero.
ansa

In acqua Harmony of the Seas, la nave da crociera più grande

E' finalmente in acqua Harmony of the Seas, la nave da crociera più grande al mondo, salpata da Saint Nazaire, in Francia, per un primo test di collaudo. Con i suoi 362 metri di lunghezza, una stazza lorda di 227.000 tonnellate e una capacità di oltre 5.400 passeggeri, sostituirà - per tutta la stagione italiana estiva 2016 - la gemella Allure of the Seas negli itinerari di 7 notti nel Mediterraneo Occidentale con imbarco dall’home-port di Civitavecchia dal 7 luglio 2016 e scalo a Napoli, Barcellona (Spagna), Palma di Maiorca (Spagna), Marsiglia (Francia) e La Spezia.
A bordo di Harmony of the Seas non mancheranno le caratteristiche delle altre navi di Classe Oasis, come i 7 quartieri tematici, il Central Park con oltre 10.000 piante vere, la zip-line per volare a 25 metri d’altezza, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, i simulatori di surf e molto altro ancora.
Ciò che però la rende davvero unica è l’introduzione delle attrazioni presenti sulla classe Quantum come il Bionic Bar, il primo bar gestito da barman-robot, e le camere con balcone virtuale. Inoltre, le Royal WOWBands con la tecnologia RFID semplificheranno l’esperienza degli ospiti a bordo garantendo l’accesso alle proprie cabine, ma anche la possibilità di effettuare acquisti e prenotazioni, e con VOOM, la connessione internet più veloce in mare, sarà possibile essere sempre in contatto con chi si desidera.
Gli ospiti, infatti, potranno divertirsi nel primo parco acquatico interattivo per bambini a bordo di una nave da crociera, lo Splashaway Bay, oltre che provare l’incredibile discesa di 30 metri dell’Ultimate Abyss, lo scivolo più alto presente in mare, e le curve e gli avvitamenti mozzafiato del trio di scivoli d’acqua The Perfect Storm.
ansa