LaRedoute

Meraviglia Georgia, culla dell'Homo europeo Un ritrovamento archeologico eccezionale invita a scoprire il Paese caucasico

“Siamo tutti Georgiani”. Il ritrovamento in Georgia di un teschio risalente a quasi 2 milioni di anni fa ribalta le certezze scientifiche: l’uomo europeo viene dal Caucaso.
L’archeologo David Lordkipanidze presenta a Roma, in occasione dell’evento GeorgiaOne a cura dell’associazione Scudo di san Giorgio, il ritrovamento di Skull 5, un teschio risalente a 1,8 milioni di anni fa che ribalta secoli di certezze. “Si tratta di una scoperta che ha portato alla luce il teschio di un antenato dell’uomo, il più completo mai ritrovato, in grado di mutare il nostro modo di comprendere le origini e l’evolversi del genere homo”. L’eccezionale scoperta, che ha scosso il mondo accademico internazionale, testimonia la migrazione dei primi ominidi al di fuori dell’Africa e la loro diffusione nel continente europeo, avvenuta circa due milioni di anni fa. I primi europei, dunque, vivevano in Georgia e le differenze morfologiche, prima ritenute segni evidenti di una evoluzione da una specie all’altra, dimostrano invece come il genere cui appartiene l’uomo derivi da un’unica specie, caratterizzata da grande varietà morfologica tra i singoli individui.

Il ritrovamento del teschio Skull 5 nel sito archeologico di Dmanisi, nella regione di Kvemo Kartli, è anche l’occasione per parlare della Georgia, un’interessante e nuova destinazione turistica, culturale ed economica, ponte geografico e politico tra l’Europa e l’Asia. Musicisti, antropologi, intellettuali, diplomatici e il regista Zaza Urushadze, che con il film Mandariinid ha ricevuto la nomination come miglior film straniero sia agli Oscar sia ai Golden Globe nel 2015, presentano in Italia per la prima volta il passato e il futuro della Georgia, uscita dalla fase di declino dopo l’indipendenza dal regime sovietico e il confronto militare con la Russia nel 2008 per l’Ossezia del sud.
Oggi la Georgia sta vivendo una fase di interesse turistico con una rilevante crescita di visitatori nelle antiche città di Tbilisi, Kutaisi e Telavi, sulle splendide spiagge di Batumi e nelle aree montuose del Caucaso. Inoltre, va evidenziato che la stabilità politica, il favorevole regime fiscale, i costi competitivi e il basso livello di corruzione hanno portato in Georgia numerosi investitori stranieri in diversi settori, dal finanziario al manifatturiero. Da un punto di vista turistico, infine, hanno dato grande slancio e vitalità al Paese il porto di Anaklia, esempio di apertura verso l’Europa grazie agli investimenti da parte della Cina, e il ripristino della storica Via della Seta, che permette a beni e a merci di viaggiare attraverso il più breve percorso geografico.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Festival floreali, i 6 viaggi più "petalosi" d'Europa Italia, ma anche Paesi Bassi, Inghilterra, Portogallo, Belgio e Spagna

La primavera porta con sé un’esplosione di luce, colori e profumi. Lasciato alle spalle il grigiore invernale, è tempo di scoprire i colori caldi e vivaci della nuova stagione, magari prendendo spunto dai suggerimenti di Wimdu, che fa il giro d’Europa attraverso i festival floreali più vivaci in calendario da fine marzo a metà agosto.
1. 800 varietà di tulipani a poche pedalate da Amsterdam (24 Marzo 2016 – 16 Maggio 2016)
Chi dice fiori dice Olanda: regno del tulipano in tutte le sue possibili sfumature, questo Paese vanta uno dei parchi più spettacolari per tutti gli appassionati di questa varietà di fiore. Si tratta dei coloratissimi Keukenhof Gardens, che con 800 varietà di tulipano e oltre 7 milioni di bulbi fioriti, sono perfetti per una visita in giornata dalla vicina Amsterdam - perché no – magari in bicicletta!
2. Festa da Flor nel cuore dell’Oceano Atlantico (8 – 15 Aprile 2016)
Conosciuta anche come “isola dei fiori”, Madeira celebra ogni anno le sue origini: crocevia per i mercanti che viaggiavano tra l’Africa e l’Europa, questo luogo ha sempre rappresentato un punto d’incontro tra differenti culture, inclusa quella floreale. Durante la festa viene allestito il “Muro della speranza” che ormai da tre decadi è eretto per sensibilizzare sul tema della pace.
3. La festa dei fiori riempie di petali Girona (7 – 15 Maggio 2016)
Strade, piazze, statue e monumenti di Girona si riempiono di fiori in occasione di questa attesissima festa. Uno spettacolo da non perdere, arricchito da danze folkloristiche e concerti in ogni angolo della città, rigorosamente accompagnati dal delicato profumo di fiori nell’aria.
4. “Infiorata” siciliana a Noto (12 – 15 Maggio 2016)
Anche il Belpaese celebra i colori della primavera con un festival a tema floreale. Noto, celebra anche con il nome di “giardino di pietra dorata” in questi 4 giorni di maggio, diventa un tripudio di colore e profumi con migliaia di fiori che per l’occasione decorano le stradine di questo angolo di Sicilia.
5. Fiori ovunque al Chelsea Flower Show di Londra (24 – 28 Maggio 2016)
Un vestito fatto interamente di petali oppure un’auto Mini con la carrozzeria trasformata in un prato fiorito: gli appassionati di floricultura estrema potranno vedere queste e altre stravaganze al Chelsea Flower Show. Una fiera che ha più di 35 giardini a tema e oltre 500 espositori in grado di conquistare anche i meno esperti.
6. Il tappeto magico di Brussels (12 – 15 Agosto 2016)
E’ davvero stupefacente l’effetto di questo tappeto di fiori che ogni due anni colora la piazza principale della capitale belga. E le misure in questo caso sono davvero importanti: 75 metri di lunghezza, 24 di larghezza per oltre 600.000 fiori. Quest’anno la festa è ancora più speciale perché il Festival festeggia la sua ventesima edizione!
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Donne e viaggi, What Women Want… dall'avventura al relax

Dall'Argentina alla Thailandia passando per Miami

Secondo un recente sondaggio di Booking.com, il 95% delle donne al mondo non vede l’ora di partire per un viaggio. La ricerca, condotta su oltre 17.000 donne, rivela anche che per l’88% delle donne viaggiare dà un’iniezione di energia alla vita di ogni giorno, per il 93% migliora l’umore e per il 96% regala ricordi da conservare per sempre.
Per celebrare la Festa della Donna, Booking.com condivide alcune fantastiche mete in tutto il mondo con le donne di tutte le età, affinché trovino ispirazione per i loro viaggi, qualunque siano le loro passioni e le loro preferenze. Dal momento che il 76% delle donne pensa che trovare l’alloggio ideale sia tanto importante (se non addirittura di più) quanto scegliere la giusta destinazione, alle mete seguenti sono state accoppiate delle strutture perfette, per garantire a chi si muove in gruppo, ma anche a chi si gode un viaggio in solitaria, un’esperienza davvero emozionante.
1. Donna avventura
Un timbro che non può mancare sul passaporto di ogni amante dell’avventura che si rispetti è quello dell’ingresso in Argentina: esplorate questo entusiasmante Paese e soggiornate in una tenuta vinicola che sappia coniugare eleganza e modernità. Vale la pena ricordare che l’Argentina è considerata uno dei posti più sicuri per le donne che viaggiano da sole.
Entre Cielos, Argentina
 2. Una città a misura di donna
Se vi piacciono le grandi città, considerate Shanghai come meta per un viaggio tra amiche. È la destinazione cinese più prenotata su Booking.com, nonché un vero “must see”: che vi interessi esplorare la città, fare shopping o andare in giro per ristoranti, Shanghai ha di sicuro qualcosa per voi. E se volete coccolarvi dopo una giornata da turiste in giro per questa metropoli, il Ritz-Carlton vi aiuterà a rilassarvi in grande stile.
The Ritz-Carlton Shanghai, Cina
  3. Alla ricerca della spiritualità
Grazie alle sue montagne, ai suoi colori meravigliosi e alla sua cultura unica, l’India del nord è una delle destinazioni più spettacolari che possiate immaginare. Incastonato tra le montagne dell’Himalaya, il rifugio che vi proponiamo è tutto ciò che vi serve per una vacanza che sia insieme rilassante e rivitalizzante.
Ananda In The Himalayas, India
 4. Trendsetter on-the-go
Per le fashionistas e per chi le tendenze in fatto di moda le detta, non c’è niente di più eccitante che un soggiorno a Milano, la capitale italiana della moda. Godetevi la vista sulla città e regalatevi dei trattamenti benessere di ultimo grido alla spa del Boscolo Milano Autograph Collection.
Boscolo Milano, Autograph Collection®, A Marriott Luxury & Lifestyle Hotel, Italia
 5. Mare, mare, mare…
Amate il mare più di ogni altra cosa? Se la risposta è sì, e non avete mai fatto una vacanza in Sicilia, è l’ora di rimediare. Immergetevi nello stupendo scenario naturale del Verdura Resort e crogiolatevi al sole nella sua spiaggia privata… non ve ne pentirete.
Verdura Resort, Italia
 6. Sfoderate la regina che è in voi
Altra struttura consigliata per le viaggiatrici in solitaria, il Fairmont Empress Hotel è situato in una delle città più amate dai canadesi. Affacciato sul bellissimo porto di Victoria, questo storico hotel tirerà fuori la regina che è in voi, e vi incoraggerà a proseguire con forza ed energia nel vostro cammino.
Fairmont Empress Hotel, Canada
 7. Il paradiso in terra
Destinazione perfetta per viaggiare sia da sole che in gruppo, la Nuova Zelanda offre praticamente tutto: è un paradiso per chi ama scalare le montagne così come per chi non vede l’ora di abbrustolirsi al sole, capace di far felici gli amanti degli animali e quelli dei paesaggi naturali allo stesso modo. Se vi attira l’idea di una spa personale con vista sull’acqua e sulle montagne, date un’occhiata a questo incantevole lodge.
Blanket Bay, Nuova Zelanda
 8. Finlandia femminista
La Finlandia è nota per essere uno dei Paesi con il più alto tasso di uguaglianza tra i sessi, ma quello che molti non sanno è che è anche una delle mete migliori per i viaggi in solitaria. Il Klaus K è uno spiritoso ma elegante hotel boutique, la base perfetta per esplorare questa terra così speciale.
Hotel Klaus K, Finlandia
 9. Tailandia, che passione!
Se c’è un luogo al mondo che rimane per sempre nella mente e nel cuore di chi lo ha visitato, è certamente la Tailandia. Se avete voglia di un viaggio che vi regalerà ricordi indelebili, è la meta che fa per voi… vi state già immaginando al fresco della piscina dopo un rilassante massaggio tailandese, vero?
The Sarojin, Tailandia
 10. Voglio andare a vivere in campagna
Avete mai soggiornato in una yurta? Se la risposta è no, non perdete tempo e fatelo! Non c’è destinazione migliore, in questo caso, che la tanto decantata (e con merito) campagna inglese… un soggiorno in una yurta è molto di più che fare campeggio, ed è l’ideale per chi ha bisogno di passare un po’ di tempo da sola. 
Secret Cloud House Holidays, Regno Unito
 11. Divertimento o relax… perché scegliere?
Volete iniziare la giornata prendendo il sole distese su un tranquillo molo circondato dalle acque turchesi dell’oceano, ma volete anche una vacanza eccitante e una meta con una indimenticabile vita notturna? Miami fa al caso vostro, dovrete solo decidere di cosa avete voglia e quando!
The Standard Miami, USA
ansa